Roma, Fonseca rivela cosa gli ha detto Dzeko a fine gara: “Non parlare con l’arbitro”

L’attaccante della Roma Edin Dzeko ha commentato in modo amaro la sconfitta rimediata con il Sassuolo: 4-2, con un primo tempo chiuso sotto 3-0, una umiliazione  pesante che non è andata giù al capitano giallorosso. La reazione nella ripresa c’è stata, la Roma si è riportata anche sul 3-2, ma è stato tutto vano, sia pera la capacità del Sassuolo di allungare ancora e subito sia per l’inconsistenza giallorossa nei primi 45 minuti. E a fine gara un labiale del giocatore verso Fonseca ha scatenato anche l’ironia dei tifosi romanisti su cosa potrebbe aver voluto dire al tecnico.

Le parole di Dzeko sono da capitano vero. Lui ha anche segnato il gol della momentanea rimonta ma non è servito a molto: il Sassuolo ha sempre gestito il vantaggio mantenendo le distanze. Anche per Fosenca è stata dura: nel momento migliore della Roma, Pairetto ha espulso Pellegrini costringendo la squadra a giocare in 10 contro 11. Un problema non da poco, con i giallorossi in costante difficoltà.

Il labiale di Dzeko a Fonseca

Mentre uscivano dal campo, Fonseca e Dzeko sono stati immortalati mentre il giocatore diceva qualcosa al tecnico, che è apparso annuire. Forse qualcosa sull’arbitro come ha riportato poi lo stesso allenatore nelle dichiarazioni di fine gara: “Devo dire che non è per l’arbitro che abbiamo perso, siamo noi i responsabili, però non capisco come mai così tanti cartellini alzati nei confronti della Roma. Dzeko a fine partita mi ha detto che non c’era bisogno di parlare con l’arbitro, non era un momento giusto per essere arrabbiato con l’arbitro”

Una Roma non degna della Serie A

Poi, il capitano giallorosso ha provato ad analizzare il match, facendo anche mea culpa: “Non siamo stati al livello della Serie A, nel primo tempo: nessuno di noi, ogni volta che passavano la metà campo erano in 1 contro 1, così con una squadra come il Sassuolo che ha giocatori veloci poi è difficile”

Fonte : Fanpage