Coronavirus, ecco il numero verde della Regione Campania per le informazioni ai cittadini

La Regione Campania ha deciso di istituire un numero verde con l’obiettivo di fornire informazioni ai cittadini in merito al coronavirus 2019-nCoV scoperto in Cina. Il numero è 800909699 e sarà attivo dal 5 febbraio alle ore 14. Stando a quanto fa sapere la Regione, al telefono risponderanno medici laureati iscritti all’albo discenti del corso di formazione in medicina generale. Il funzionamento del numero è garantito dall’Asl Napoli 1 Centro e in ogni Asl ci sarà almeno una postazione. Sarà attivo dalle 8 alle 20 e fornirà informazioni in italiano a tutti i cittadini che lo richiederanno.

Coronavirus, a Napoli esaurite le mascherine. Gli esperti: “Inutili”

Intanto a Napoli, fa sapere l’agenzia Ansa, le mascherine sono esaurite in molte farmacie della città. “Le mascherine? Sono finite ormai da dieci giorni, appena si sono diffuse le notizie sul Coronavirus. Le abbiamo ordinate ormai da dieci giorni, ma anche i fornitori non ne hanno più. Non ci sono mai arrivate”, spiega un farmacista. E un altro: “Anch’io le ho finite e i fornitori mi hanno detto che le scorte sono esaurite. In realtà l’acquisto è ingiustificato: le mascherine servono per chi è malato non per chi sta bene. E’ il principio del chirurgo: in sala operatoria porta la mascherina per non infettare una ferita del paziente non per evitare di essere infettato”. Tutti gli esperti, in effetti, concordano nell’affermare che le mascherine, per chi non è malato, sono inutili: – “L’uso delle mascherine in una persona sana non ha particolare utilità, viceversa è estremamente utile laddove una persona sia portatrice di una infezione delle alte vie respiratorie perché usandola evita di contagiare chi sta attorno. Le raccomandazioni per la popolazione rimangono sempre le stesse, lavarsi le mani frequentemente e per almeno 20 secondi, coprire le vie aeree quando si starnutisce o si tossisce, e se le si copre con dei fazzolettini di carta questi devono essere gettati, evitare di entrare in contatto con persone che abbiano sindromi influenzali e controllare molto bene l’igiene dei luoghi dove viviamo”, ha dichiarato Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità.

Fonte : Fanpage