I votanti agli Oscar dovrebbero dimostrare di aver visto tutti i film?

Con l’avvicinarsi degli Academy Award, come ogni anno, crescono le polemiche sui grandi esclusi della prossima edizione della cerimonia. Alle luce di alcune scelte di quest’anno, infatti, l’attrice britannica Carey Mulligan ha proposto di introdurre una sorta di test prima del voto.

“Non credo che puoi guardare certi film e non pensare che meritino un riconoscimento” ha spiegato la Mulligan (via MovieWeb). “Penso che avrebbero bisogno di essere visti. Mi chiedo se il sistema funzioni, forse non dovresti poter votare se non puoi provare di aver visto ogni singolo film candidato. Dovrebbe esserci un test. I film che sono stati esclusi sono indiscutibilmente brillanti… parlo di Hustlers, Piccole Donne e The Farewell. Il fatto che siano stati realizzati è già qualcosa, ma è un piccolo passo.”

Per come funzionano gli Oscar in questo momento, i membri dell’Academy non hanno bisogno di dimostrare di aver visto le pellicole in gara per poter esprimere il loro voto. Nei mesi prima della premiazione vengono organizzate diverse proiezioni pensate apposta per i votanti, che essendo persone attive nell’industria cinematografica però non sempre hanno tempo di guardare tutti film nominati.

Voi cosa ne pensate? Vorreste vedere un cambio di regolamento? Fatecelo sapere nei commenti. Nel frattempo vi rimandiamo alle nomination degli Oscar 2020 in vista della cerimonia che si terrà nella notte tra il 9 e il 10 febbraio.

Fonte : Everyeye