Ecco com’è fatto un cimitero di carri armati

Nella seconda città dell’Ucraina, Kharkiv, in un luogo desolato che sembra uscito da un videogioco, si trovano decine e decine di mezzi militari abbandonati, in un clima fermo alla fine della Guerra Fredda

Magari non l’avete mai sentita nominare, ma Kharkiv è – subito dopo Kiev – la città più popolosa dell’Ucraina: come molti centri urbani dell’ex Unione Sovietica conserva nei suoi confini un deposito di armamenti abbandonato che sembra fermo alla fine della Guerra Fredda.

Proprio qui, in quello che può essere considerato un cimitero di vecchi carri armati e ferraglie, si è avventurato il fotografo 23enne Paul Itkin che, con la sua serie di scatti è riuscito a restituire la desolante condizione di abbandono e inutilità in cui versa questo luogo.

Fonte : Wired