La Chinatown di Roma: “La discriminazione è figlia della paura”

“Forme di discriminazione nei nostri confronti ci sono, e sono sempre meno isolate, ma almeno in minima parte le capisco. Sempre di più con il trascorrere dei giorni, perché non sono solo gli italiani ad avere paura. Ne hanno, e tanta, anche i cinesi”. Lucia King, portavoce della comunità cinese a Roma, parla con l’AGI della psicosi crescente che sembra accompagnare la diffusione del coronavirus. Psicosi che ha come vittime proprio i cittadini asiatici.

Fonte : Agi