Coronavirus Roma, sospetto contagio in un hotel di via Genova: un uomo portato allo Spallanzani

Un uomo si è sentito male ed è stato soccorso dalla polizia all’Hotel Galatea in via Genova 24, nel centro della capitale. Gli agenti sono intervenuti con tute e mascherine e lo hanno portato all’ospedale Spallanzani per accertamenti. Il sospetto è che possa essere affetto da coronavirus. L’uomo sarà sottoposto ai test per verificare la presenza del virus: non sono note le sue condizioni, si sa solo che ha chiamato il 118 perché affetto da febbre molto alta. Sale quindi il numero delle persone sotto osservazione all’Istituto malattie infettive Lazzaro Spallanzani: nelle ultime ore sono dodici i nuovi ricoveri, mentre tre sono i casi sospetti. Quest’ultimi sono stati posti sotto controllo domiciliare perché entrati in contatto con la coppia di turisti affetta da coronavirus. A sentirsi male, anche un operaio che lavora al Grand Hotel Palatino: si tratta di un cittadino rumeno che però non avrebbe avuto alcun contatto con le due persone contagiate.

Conoravirus, a Roma i primi due casi: si tratta di una coppia di turisti

Oggi alle 14 si è tenuta una conferenza stampa allo Spallanzani, dove è stato diffuso il primo bollettino medico a seguito dei primi casi accertati da coronavirus. Si tratta di marito e moglie di 66 e 65 anni, originari della provincia di Wuhan in Cina. Sono arrivati in Italia con un volo atterrato a Malpensa lo scorso 23 gennaio. Insieme a un gruppo di venti turisti cinesi, hanno visitato l’Italia con un pullman. Poi, mentre il gruppo proseguiva per Cassino, la coppia si è fermata al Grand Hotel Palatino, dove ha soggiornato per tre giorni e due notte. Entrambi hanno chiamato il 118 il pomeriggio del 29 gennaio: sono stati portati allo Spallanzani, dove sono stati sottoposti ai test per verificare l’infezione da coronavirus. I risultati positivi sono arrivati il 30 gennaio alle 15.

Fonte : Fanpage