Ponte di Nona Nuova: via al progetto del centro di raccolta in via del Casale Cerroncino

Il centro raccolta in via del Casale Cerroncino a Ponte di Nona Nuova è a un passo dall’essere realizzato: entro 20 giorni, il professionista incaricato da Ama predisporrà la progettazione per la gara di affidamento dei lavori. 

Il progetto entro 20 giorni

Durante lo scorso anno, la conferenza dei servizi aveva raccolto i nulla osta di tutti i dipartimenti e gli enti coinvolti superando i limiti, inizialmente posti dal PAU, sulla presunta impossibilità di realizzare l’isola ecologica su area a parcheggio. “Questo ha rallentato notevolmente gli uffici sulla conclusione dell’iter di approvazione – ha detto Katia Ziantoni, assessora all’ambiente – Oggi sappiamo e lo abbiamo dimostrato che bisogna conoscere il territorio e le norme per fare bene e non fermarsi di fronte a ai no. A Ponte di Nona Nuova i parcheggi sono di gran lunga superiori agli standard minimi urbanistici e, pertanto, l’area può essere destinata ad isola ecologica, un servizio essenziale che i cittadini attendono da troppi anni”.

Isole ecologiche mobili per tutto il 2020

L’area è già stata ceduta in comodato d’uso gratuito ad AMA S.p.A. e il progettista è stato incaricato di presentare, entro 20 giorni, il progetto esecutivo per la messa a gara dei lavori. “Nel frattempo, per sopperire alla carenza di infrastrutture, abbiamo previsto anche per il 2020 le isole ecologiche mobili con un calendario dedicato solo al Municipio VI. Una pianificazione che si aggiunge all’iniziativa, attiva su tutta Roma, “il tuo quartiere non è una discarica”, nei 2 punti strategici di Viale Francesco Caltagirone e Via Ambrogio Necchi (parcheggio). Inoltre, da marzo a luglio riprenderà la raccolta degli sfalci.
 

Fonte : Roma Today