Coronavirus: caso sospetto in Calabria, è tornata ieri dalla Cina

Arriva dalla Calabria l’ultimo caso sospetto di Coronavirus. Riguarda una donna di 36 anni tornata solo ieri dalla Cina dopo aver fatto tappa a Vienna e rientrando poi in aereo in Italia, con tappa a Roma e trasferimento successivo a Lamezia. La donna, che vive a Roma insieme a due fratelli, sarà stata colta da malore mentre era a casa insieme ai familiari, a Taurianova, nel reggino, manifestando quelli che sono i sintomi del virus di Wuhan con febbre e tosse. Attualmente é ricoverata nel Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria nel reparto di malattie infettive.

La donna è ora in quarantena

Sono stati i familiari della donna a contattare il medico di famiglia che ha subito attivato la procedura prevista dal protocollo, chiamando il 118 che l’ha trasferita nel nosocomio reggino. La paziente é stata posta subito in quarantena in attesa dell’esito degli esami cui é stata sottoposta per la conferma o meno dell’eventuale patologia. In caso positivo la donna sarà trasferita nell’istituto “Spallanzani” di Roma. Le autorità sanitarie hanno informato la Prefettura di Reggio Calabria, che segue con particolarmente attenzione l’evolversi della situazione.

Tutti negativi i casi sospetti in Italia

Al momento tutti i precedenti sospetti casi di Coronavirus sono stati poi smentiti dalle controanalisi.  Anche il più recente, quello di Alessandria. In caso di contagio, la procedura adottata dal ministero prevede il ricovero del paziente nel reparto di malattie infettive dell’ospedale della regione. In caso di complicanze è previsto il trasferimento allo Spallanzani di Roma o al Sacco di Milano. Non ci sarà dunque una quarantena automatica.

Fonte : Fanpage