Concerti Ozuna, tre date in Italia a luglio

Catania, Roma e Milano si preparano ad accogliere i primi tre concerti europei del tour dell’artista portoricano

La star del reggaeton torna in Italia per tre date nel prossimo mese di luglio. Ozuna sarà infatti l’headliner delle tre tappe del Mamacita Festival nel nostro paese. Dopo l’annuncio, già arrivato tempo fa, del concerto del 24 luglio all’Ippodromo Snai di San Siro a Milano, si sono aggiunti altri due appuntamenti: il 9 luglio allo Zouk Spazio Eventi di Catania e il 10 luglio a Rock in Roma. Dopo il grande successo dell’edizione 2019 che ha visto protagonista J Balvin, accompagnato sul palco da Gué Pequeno, Sfera Ebbasta ed Elettra Lamborghini, anche nell’estate 2020 il Mamacita Festival, brand leader nell’intrattenimento notturno dell’hip hop e reggaeton, tornerà a far ballare l’Italia. I biglietti per tutti e tre i concerti sono in vendita sul circuito Ticketone: i prezzi partono da 57,50 euro.

L’Ozuna Nibiru Tour

Il tris italiano si inserisce nel nuovo tour mondiale dell’artista portoricano, l’“Ozuna Nibiru Tour”, il cui nome è ispirato dal titolo del suo ultimo disco, “Nibiru”, uscito il 29 novembre scorso. Un giro del mondo che partirà a febbraio dalla Repubblica Dominicana per poi sbarcare negli Stai Uniti ad aprile e arrivare in Europa nel cuore dell’estate: l’Italia sarà il primo paese che toccherà al suo sbarco nel Vecchio Continente. Attualmente, il portoricano è in radio con il suo ultimo singolo, “Fantasia”, uscito il 3 gennaio scorso.

L’ascesa di Ozuna

“Nabiri”, ultima fatica di Ozuna, vanta collaborazioni con Swae Lee, Diddy & DJ Snake, Anuel AA & Snoop Dogg, Nicky Jam, Sech e tanti altri. Composto da 18 tracce, comprende anche la hit “Baila, baila, baila”, certificata platino negli Stati Uniti, due volte platino in Spagna e in Italia e quattro volte platino in Messico e in Perù. Nella sua carriera, il cantante caraibico ha conquistato importati riconoscimento in tutto il mondo, da ultimi la pioggia di nomination per i prossimi Latin Grammy Awards, in programma il 5 marzo. Sono ben 16 le categorie nel quale Ozuna è in corsa: miglior artista maschile, miglior canzone maschile, miglior canzone pop urbana, remix dell’anno, remix dell’anno “New generation”, collaborazione dell’anno, collaborazione dell’anno “New generation”, album maschile dell’anno, artista dell’anno, canzone dell’anno, video dell’anno, tour mondiale dell’anno. Ha raggiunto quattro Guinness World Records: per il maggior numero di video che hanno raggiunto il miliardo di visualizzazioni su YouTube (sette); il maggior numero di nomination per i Billboard Latin Music Awards per un solo artista in un solo anno; per il maggior numero di settimane primo in classifica nella Classifica di Billboard Top Latin Albums Chart (Male) per “Odisea”, il suo album di debutto. Il suo secondo album in studio “Aura” ha debuttato al settimo posto della classifica generale di Billboard 200 ed è rimasto il numero 1 nella classifica dei Top Latin Album per 17 settimane. Ha un’impressionante raccolta di collaborazioni con i più grandi nomi della musica latina, come Daddy Yankee, Luis Fonsi e Nicky Jam; così come megastar di fama mondiale, come DJ Snake, Cardi B, Selena Gomez, Post Malone, Jennifer Lopez, Snoop Dogg e Rosalía.

Fonte : Sky Tg24