Traffico di farmaci dopanti dall’Est Europa, blitz in tutta Italia tra palestre e centri sportivi

I carabinieri del comando provinciale di Ascoli Piceno e del Nas di Ancona hanno portato a termine una operazione antidoping volta a smantellare un ingente traffico di farmaci dopanti provenienti dall’Est-Europa e immessi sul territorio nazionale. Cinquantacinque le persone che risultano indagate a piede libero. Durante le perquisizioni, effettuate dai carabinieri in 30 città italiane, sono state sequestrate migliaia di confezioni di farmaci dopanti: si tratta di medicinali contenenti nandrolone, testosterone, ormone della crescita e steroidi anabolizzanti, per un giro d’affari di circa 500.000 euro. I farmaci erano destinati a palestre ma anche a ciclisti e altri sportivi a livello amatoriale. Le indagini, coordinate dalla Procura di Ascoli Piceno, hanno permesso di disarticolare una rete composta da decine di persone. Le ipotesi di reato sono di ricettazione, utilizzo o somministrazione di farmaci o di altre sostanze al fine di alterare le prestazioni agonistiche degli atleti, importazione illegale e vendita di medicinali al pubblico on line senza autorizzazione, ma anche con ricette mediche falsificate.

L’indagine partita da Ascoli Piceno – L’indagine, iniziata nel 2018, è partita dai movimenti di un uomo di Folignano (Ascoli Piceno) sospettato di svolgere un’attività di commercio illecito di sostanze dopanti, ma ben presto si è allargata a tutta Italia consentendo di individuare decine di persone, atleti di varie discipline sportive e frequentatori di palestre, avvezzi all’acquisto e alla commercializzazione di farmaci ad effetto dopante importati dall’Est Europa. Sono così stati ricostruiti ruoli e funzioni degli indagati, residenti in 30 province italiane e impegnati a proporre tramite i social in tutto il territorio nazionale, sia a consumatori che a rivenditori al dettaglio, ingenti quantitativi di farmaci importati illecitamente. Migliaia le confezioni sequestrate nelle 55 perquisizioni effettuate: Ascoli Piceno, Bari, Barletta-Andria-Trani , Brescia, Cagliari, Cremona, Ferrara, Foggia, Latina,  Lodi, Lucca, Massa Carrara, Messina,  Milano, Padova,  Parma, Perugia, Pesaro-Urbino, Reggio Calabria, Roma, Savona, Siracusa, Taranto, Terni, Torino, Trapani, Treviso, Trieste, Varese e Viterbo.

Fonte : Fanpage