Coronavirus, paura su una nave a Civitavecchia: caso sospetto a bordo, in 6000 bloccati

Caso di Coronavirus suna una nave da crociera al porto di Civitavecchia bloccata a causa della febbre alta riscontrata su due passeggeri di origine asiatica che ha fatto scattare il protocollo d’emergenza coronasvirus. 

A bordo è intervenuta la squadra di lavoro d’emergenza coronavirus da poco allestita dalla Asl locale, il ministero della Salute è stato allertato. Sono stati presi i campioni dai due asiatici e portati d’urgenza a Roma per una verifica. 

In particolare il caso si è verificato a bordo di una nave Costa Smeralda con 7mila passeggeri a bordo, con il stessa bloccata alla banchina del terminal crociere. A far scattare il protocollo d’emergenaza la febbre alta riscontrata in due passeggeri residenti ad Hong Kong, che ha fatto scattare il protocollo d’emergenza. La nave proveniva da Palma di Maiorca, in Spagna.. 

Questa mattina il medico di bordo, come prassi, ha comunicato alla Sanità marittima che c’era un caso di febbre, attivando i controlli del caso. Campioni prelevati dai due passeggeri, marito e moglie, sono stati portati all’ospedale Spallanzani di Roma. Nessun passeggero è ancora sceso dalla nave. 

La Capitaneria di Porto, che sta gestendo il caso, ha poi spiegato all’AdnKronos che la situazione è sotto controllo e che si dovrebbe sbloccare nel giro di poche ore.

Caso sospetto di Coronavirus che si aggiuge ad un altro ricovero con attivazione del protocollo d’emergenza avvenuto nella serata di mercoledì 29 gennaio in via Cavour, a Roma dove un turista cinese, con febbre alta, è stato trasportato all’ospedale Spallanzani per il test. 

Fonte : Roma Today