Killers of the Flower Moon, ecco dove sarà girato il nuovo film di Martin Scorsese

Dopo aver ripercorso la storia del ‘900 degli Stati Uniti in The Irishman, il regista Martin Scorsese tornerà ancora più indietro nel tempo col suo prossimo film, Killers of the Flower Moon.

L’opera, basata sull’omonimo romanzo del 2017 di David Grann (dietro anche al romanzo che ispirò The Lost City of Z di James Gray), racconterà infatti dei misteriosi omicidi di Osage Nation, che negli anni ’20 resero l’Oklahoma il centro di un importante indagine degli FBI che arrivò a coinvolgere anche J. Edgar Hoover. Il film sarà interpretato dai due attori feticcio di Scorsese, vale a dire Leonardo DiCaprio e Robert De Niro. Si dice che il progetto sia in lavorazione dal 2019, con l’inizio delle riprese fissato tra la primavera o l’estate 2020.

A dicembre, il direttore della fotografia Rodrigo Prieto, frequente collaboratore del regista, aveva indicato marzo 2020. All’epoca si trovava a Bartlesville, in Oklahoma, per eseguire dei sopralluoghi e dei test con la cinepresa telecamera proprio per Killers of the Flower Moon. Ad un certo punto anche Scorsese fu avvistato nella contea di Osage, alla ricerca di luoghi per le riprese: gli stessi identici paesaggi sono stati usati da Terrence Malick per To The Wonder.

Siamo entusiasti che questa storia unica sia filmata nel luogo in cui si è svolta, nella contea di Osage, e la nostra comunità accoglie con favore la produzione e il suo obiettivo di portare questa storia al pubblico di tutto il mondo“, ha dichiarato il Governatore dell’Oklahoma, Matt Pinnell, segretario del turismo. “Non potrei essere più orgoglioso di mostrare il nostro stato attraverso questo film“.

L’uscita di Killers of the Flower Moon è prevista per la stagione dei premi 2020/2021.

Fonte : Everyeye