Coronavirus, nuovo caso sospetto in Puglia: donna cinese ricoverata a Lecce

Nuovo caso sospetto di Coronavirus in Italia dopo doo quello segnalato ad Alessandria. In Puglia infatti è stato segnalato un secondo caso sospetto di coronavirus dopo quello di alcuni giorni fa di una cantante lirica di rientro da un tour in Cina che poi fortunatamente si è rivelato un falso allarme. Questa volta si tratta di una cittadina cinese, residente da tempo in Salento, che due giorni fa è andata al pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce accusando febbre alta e difficoltà respiratorie. A renderlo noto è stato  il direttore del Dipartimento Salute della Regione Puglia, Vito Montanaro. Come spiegato dal dirigente sanitario, la donna ha riferito ai medici del pronto soccorso di aver avuto contatti con alcuni suoi connazionali proveniente dalla zona di Whuan, la città epicentro dell’epidemia di Coronavirus in Cina. Questo ha fatto scattare subito l’allarme con l’attivazione del protocollo medico disposto dal ministero della salute per evitare il contagio.

Secondo il suo racconto, il contatto sarebbe avvenuto a Roma dove i connazionali erano giunti nei giorni scorsi direttamente dalla Cina. La donna è stata immediatamente messa in isolamento e le sono stati fatti i prelievi del caso che da protocollo sono stati inviati all’Istituto nazionale per le Malattie infettive Spallanzani di Roma per essere analizzati. Come disposto dalla task force del Ministero della salute per il problema coronavirus, la paziente è stata trasferita nel  reparto di malattia infettive del Policlinico di Bari, individuato come centro di riferimento regionale in Puglia per i casi sospetti da coronavirus. La donna rimarrà ricoverata fino all’arrivo dei risultati delle analisi cliniche che son attesi nelle prossime ore.

Fonte : Fanpage