Inter, Conte: “Tre attaccanti? Scelta forzata. Eriksen può fare il trequartista”

I tre attaccanti? Scelta forzata a causa di due soli centrocampisti a disposizione. Vedremo in futuro, anche perché Eriksen può ricoprire il ruolo di trequartista. Ma bisogna lavorarci di più. Ieri ho saputo dei problemi e ho dovuto cambiare. Può essere un’opzione, ma abbiamo bisogno di lavorarci di più.

Sono queste parole utilizzate da Antonio Conte per descrivere la scelta di utilizzare il tridente, composto da Lukaku-Sanchez-Lautaro, nella sfida contro la Fiorentina di Coppa Italia. L’allenatore dell’Inter ai microfoni di Rai Sport ha analizzato il successo dei nerazzurri sulla Viola grazie alle reti di Candreva e Barella concentrandosi sulla prestazione della sua squadra e ha parlato della semifinale contro il Napoli:

Per quello che abbiamo creato noi, è una vittoria meritata. Siamo contenti di andare in semifinale e di affrontare un’ottima squadra come il Napoli. Vogliamo andare avanti in tutte le competizioni per acquisire esperienza e migliorare. Oggi era una partita e bisognava vincere per andare avanti. Sui pareggi, ci possono stare. Dopo la partita contro il Cagliari, ai ragazzi ho detto che abbiamo avuto molte occasioni per ‘ammazzare’ la partita, proprio come accaduto oggi.

Conte: Eriksen come attaccante? È molto duttile

Il tecnico dell’Inter si è soffermato sull’emergenza a centrocampo e non ha escluso l’utilizzo di Eriksen come attaccante nelle due giornate in cui sarà assente Lautaro Martinez:

Dobbiamo recuperare qualche calciatore. Oggi eravamo con Vecino e Barella come unici effettivi. Abbiamo forzato l’ingresso di Eriksen, che si è allenato solo ieri con noi. Ha personalità e alza il livello della qualità. Mi auguro di recuperare calciatori perché in mezzo siamo contati. Eriksen come attaccante? Diventa difficile, anche se è molto duttile. È molto intelligente e riesce a piazzarsi sempre nel posto giusto. Oggi abbiamo provato il modulo con il trequartista per far fronte all’assenza di Barella e Sensi. Eriksen può giocare in diversi ruoli”.

Conte: Barella? Sta crescendo

Elogio finale per Nicolò Barella, migliore in campo nella gara di Coppa Italia contro la Viola, e uomo sempre più importante nello scacchiere della squadra nerazzurra:

Sta crescendo. Così come Sensi, dopo l’infortunio aveva bisogno di giocare per ritrovare il ritmo gara. Oggi ha fatto un’ottima partita, sia nel centrocampo a due che davanti alla difesa. È un giocatore intelligente, con qualità ed energia. Ha il calcio da fuori, come dimostra il gol anche contro il Verona.

Fonte : Fanpage