Doppelgänger, ricavi in crescita a 80 milioni e dipendenti a quota 110

Ricavi in crescita per 80 milioni di euro e assunzion: Doppelgänger inizia l’anno con il piede giusto. Fondato nel 1996 a Roma, il marchio di abbigliamento maschile dall’inizio del 2019 ha visto infatti il numero delle sue boutique crescere da 95 a 110 con una distribuzione capillare in tutta Italia e ha registrato un volume d’affari di 80 milioni di euro. 

Angelo Blasi, Chief Brand Officer di Doppelgänger, commenta: ”Siamo molto orgogliosi di questo risultato. Parlare di Lusso più economico al mondo può sembrare un controsenso ma è alla base del nostro DNA. In un’epoca di grandi paradossi come la nostra, diamo la possibilità a tutti i nostri clienti di diventare la migliore versione possibile di sé stessi e lo facciamo grazie a collezioni eleganti e accessibili presentate all’interno di un ambiente raffinato con un servizio cortese ma mai invasivo”.

E proprio sul servizio, l’azienda punta molto perché la “Dress Therapy” promossa dal brand – il look giusto aiuta a guadagnare fiducia in sé stessi – parte proprio dalle boutique attraverso l’interrelazione diretta tra il cliente e il personale. Quest’ultimo gioca un ruolo chiave nel successo e nella crescita dell’azienda e Doppelgänger ne è pienamente cosciente visto che da inizio 2019 il numero di addetti è passato da 326 a 454 unità con un incremento del 40% del personale.

Fonte : Affari Italiani