Fmi: crescita Italia la più bassa in Ue

12.19
La situazione economica italiana “è prevista migliorare modestamente ma i rischi restano orientati verso il basso”. Lo afferma il Fondo monetario internazionale stimando il Pil a +0,5% nel 2020 e successivamente +0,6-0,7%.
Sono le previsioni “più basse dell’Ue”.
Previsto il deficit/Pil a 2,4% nel 2020 mentre il debito resterà vicino al 135% prima di salire per la spesa pensionistica ancora alta.Monito sul Reddito di cittadinanza: va modificato, “penalizza le famiglie più povere”.E sul cuneo fiscale:serve una riduzione più ambiziosa
Fonte : Televideo