Villaggio Breda: cadono i calcinacci dalla palazzina Ater, da due mesi marciapiedi interdetto

Una rete arancione delimita il marciapiedi di via Alberto Riva, a Villaggio Breda, uno dei quartieri del Municipio Roma VI. Da circa due mesi, l’accesso è interdetto ai pedoni. La chiusura del tratto pedonale è dovuta allo scrostamento dell’intonaco dalla palazzina popolare di proprietà dell’Ater che ha comportato la caduta di calcinacci. 

L’incontro del comitato con Ater

Nel pomeriggio di martedì presso i locali del centro anziani di Villaggio Breda, i cittadini hanno incontrato il direttore dell’Ater, Andrea Napoletano. “Saremo ricevuti presso i suoi uffici il prossimo 5 febbraio, avremo modo di sviscerare tutte le problematiche che riscontrano gli inquilini” ha detto ai nostri taccuini Virgilio Consoli, presidente del comitato di quartiere a margine della riunione. 

L’ironia del PD: “Ecco come si risolvono i problemi a Villaggio Breda”

A commentare quanto sta avvenendo da due mesi in via Alberto Riva a Villaggio Breda, è Nella Converti, membro dell’assemblea nazionale PD: “Tempo fa per un problema agli alberi li abbatterono tutti (qui la notizia), adesso da due mesi viene interdetto il marciapiedi, non è così che si risolvono i problemi. Oltretutto – ha concluso – Il marciapiedi si trova nelle immediate vicinanze della scuola media e i ragazzi sono costretti a camminare in strada per raggiungere la struttura”. 
 

Fonte : Roma Today