Campidoglio, a Zetema anche la gestione degli impianti sportivi. Polemiche tra i grillini

L’Assemblea capitolina, riunita in seconda convocazione, ha approvato ieri con 18 voti favorevoli, 5 contrari e 2 astenuti la delibera 102/2019 contenente modifiche allo statuto di Zetema Progetto Cultura Srl, affidando alla municipalizzata anche le competenze in materia di gestione di grandi impianti sportivi per la progettazione, l’organizzazione, lo sviluppo e la promozione di eventi sportivi e culturali anche all’interno degli stessi. 

Allo stesso tempo, il provvedimento autorizza il rappresentante dell’amministrazione capitolina in seno alla prima assemblea utile dei soci di Zetema a esprimere il voto favorevole del socio di Roma Capitale in ordine all’approvazione delle suddette modifiche statutarie. 

A illustrare la delibera all’Aula è stato il vicesindaco e assessore alla Crescita culturale, Luca Bergamo: “Questo provvedimento mira ad ampliare le funzioni di Zetema coinvolgendo la società nella gestione di attività e impianti sportivi nella pienezza delle funzioni. È parte di un disegno di riorganizzazione dei servizi culturali e del turismo con un criterio ordinato di programmazione e ripartizione delle competenze”

Ancora una volta polemiche all’interno del gruppo M5S, con la consigliera Gemma Guerrini che ha bollato il provvedimento come “un passo falso da parte di questa maggioranza”. Non è la prima volta si sa che la grillina si pone in contrasto con iniziative e misure volute dal vicesindaco Bergamo. Tra i due non scorre buon sangue. 

La modifica allo statuto arriva pochi giorni dopo la delibera di Giunta – approvata il 10 gennaio scorso – che contiene il contratto di affidamento di servizi da stipularsi tra Roma Capitale e Zetema Progetto Cultura Srl per il triennio 2020-2022. 

Sulla questione ha commentato anche l’assessore allo Sport Daniele Frongia. “Grazie alla modifica allo statuto di Zetema si vanifica il rischio di vedere chiusi, abbandonati e sottratti alla popolazione diversi importanti impianti sportivi. Voglio ringraziare tutta l’Assemblea Capitolina per aver votato questa delibera da me proposta, il presidente Angelo Diario per il suo prezioso e sempre proficuo contributo – conclude – e il vicesindaco Luca Bergamo per aver presentato la delibera in mia assenza”.

Fonte : Roma Today