Ozzy Osbourne e i dubbi sul tour in programma nel 2020: “Spero di stare abbastanza bene per poterlo fare”

Il 2019 è stato un anno terribile per Ozzy Osbourne: a causa dei suoi problemi di salute, il Principe delle Tenebre ha trascorso molto tempo in ospedale e poi a casa in convalescenza e per questo motivo ha dovuto rimandare il suo tour d’addio. Di recente l’icona del rock sembra stare meglio ma pochi giorni fa ha annunciato di avere il Parkinson. Il tour mondiale del 2020, dunque, sembra essere di nuovo a rischio. La prima delle 26 tappe in programma è prevista ad Atlanta il prossimo 27 maggio; la prima parte del tour riguarda infatti il Nord America e dovrebbe concludersi con lo show a Las Vegas il 31 luglio. La seconda parte, invece, è in programma in Europa, con la prima tappa il 23 ottobre a Glasgow. Nella lista dei live c’è anche una data all’Unipol Arena di Bologna, l’unica in Italia, il prossimo 19 novembre. Ad aprire i concerti americani sarà Marilyn Manson, mentre ad aprire le date europee saranno i Judas Priest.

I fan sperano di poter rivedere il Principe delle Tenebre sul palco e questa è anche la speranza del diretto interessato che, però, purtroppo al momento non può dare nulla per certo. “L’anno scorso è stato un inferno per me – ha dichiarato durante il programma Grammy Red Carpet della CBS – ho subito un intervento chirurgico al collo. Poi ho annunciato al mondo di avere il Parkinson. È stato davvero un anno rock ‘n’ roll. Per quanto riguarda il tour – ha proseguito – se starò abbastanza bene lavorerò per portarlo a termine. Sto facendo fisioterapia ogni giorno, cinque giorni a settimana. Ci sto provando, sto facendo del mio meglio. Ma recuperare dopo un’operazione al collo non è facile”. 

Oltre al Parkinson, dunque, sembra che a dare problemi a Ozzy sia soprattutto il recupero dopo l’intervento necessario per sistemare le placche metalliche che gli erano state impiantate dopo l’incidente in quad nel 2003 e che gli si sono dislocate dopo la brutta caduta dentro casa avvenuta diversi mesi fa. In questa situazione difficile Ozzy è sostenuto ogni giorno dalla sua famiglia. “Vedere cosa ha passato mio padre l’anno scorso e quanto stia meglio da una settimana questa parte è semplicemente incredibile – ha detto la figlia Kelly che era con lui alla serata dei Grammy – penso che dire la verità per lui sia stato come liberarsi di un peso. E anche il suo fisioterapista dice che i progressi di questa settimana sono davvero incredibili”.

La situazione, insomma, non è semplice ma Ozzy ce la sta mettendo tutta e iniziano a esserci i primi miglioramenti. Nella speranza che il tour si svolga come da programma, intanto a breve i fan potranno ascoltare il suo nuovo album, Ordinary Man, in uscita il prossimo 21 febbraio.  

Fonte : Virgin Radio