Roma Lazio, è la domenica del derby: Olimpico blindato, alle 18 la Capitale si ferma

E’ la domenica del derby della Capitale, è una domenica con il fiato sospeso per Roma, di quelle in cui non si pensa ad altro. Alle 18, orario del fischio d’inizio, come sempre la città si fermerà. Secondo le stime della Questura di Roma previste all’Olimpico 60000 persone con l’impianto che sarà aperto al pubblico dalle 15.30.

Task force delle forze dell’ordine all’Olimpico

Per il controllo dell’applicazione dell’ordinanza anti vetro, nonché per contrastare i fenomeni del bagarinaggio, dei parcheggiatori e venditori abusivi, è presente una task force composta da Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Polizia Locale Roma Capitale, coordinata dal dirigente della Divisione Polizia Amministrativa della Questura.

Il coordinamento sarà curato dal centro per la gestione della sicurezza dell’evento, appositamente istituito presso la sala operativa della Questura, composto, anche dai responsabili dell’Atac e del 118.   

Qui Roma

Arriva leggermente sfavorita (e in un derby non è mai una brutta notizia) la Roma. Gli infortuni a raffica e l’inizio del 2020 stentato, hanno minato le certezze acquisite in autunno dalla banda Fonseca. Il tecnico portoghese si ritrova a ridisegnare per l’ennesima volta la formazione. Così, complice l’infortunio di Diawara, in mediana si torna all’antico, con la coppia Cristante Veretout. In difesa Florenzi lascerà il posto ad uno tra Santon e Spinazzola, con il primo favorito. Confermato il resto della linea, con Mancini e Smalling a sfidare il capocannoniere Ciro Immobile e Kolarov per provare a dare il solito contributo di spinta. Davanti ai due mediani i maggiori dubbi. L’unico certo del posto è Pellegrini ai cui lati si giocano il post Under, Florenzi e Kluivert. Favoriti i primi due. Davanti Dzeko. 

Qui Lazio

Si cerca la dodicesima vittoria consecutiva in casa biancoceleste. La banda di Inzaghi è lanciata nella lotta scudetto e viene data favorita dai bookmaker (e questa in un derby non è mai una buona notizia). Aiuta gli entusiasmi l’infermeria, praticamente vuota e capace di offrire a Inzaghi la possibilità di schierare la solita formazione. In porta Strakosha. Davanti a lui la linea formata da Luiz Felipe, Acerbi e Radu. In mediana Lazzari e Lulic sulle fasce, Milinkovic e Leiva interni a proteggere l’estro di Luis Alberto. Davanti Correa torna a supporto del bomber Ciro Immobile. 

 

Fonte : Roma Today