In Birds of Prey ci sarà una “qualità tattile” molto più elaborata degli altri film DC

A meno di due settimane dal debutto cinematografico dell’attesissimo Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn, in una recente intervista la regista Cathy Yan ha avuto modo di approfondire qualche aspetto interessante della sceneggiatura, rivelando un dettaglio sui rapporti tra le protagoniste.

Ha detto la regista: “Birds of Prey avrà una qualità tattile molto più radicata nell’aspetto emotivo delle protagoniste. In altri film del genere diventa tutto molto più fluido“. A fargli seguito la sceneggiatrice Christina Hodson: “Harley non ha mai salvato il mondo senza motivo. C’è sempre qualcosa di complicato, disordinato o incasinato che guida le azioni della protagonista”.

Come ormai sappiamo, la storia del film ruota intorno alla prima squadra di supereroi composta da sole donne: Harley, Cacciatrice, Black Canary e la detective di Gotham City Renée Montoya si uniscono infatti quando il boss malavitoso Roman Sionis e il suo zelante braccio destro Zsasz puntano un bersaglio su una ragazza di nome Cassandra Cain.

Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn vede nel cast anche Mary Elizabeth Winstead nei panni di Huntress, Jurnee Smollett-Bell in quelli di Black Canary, Rosie Perez nel ruolo di Renee Montoya, Chris Messina in quello di Victor Zsasz e Ewan McGregor come il villain Maschera Nera. L’uscita nelle sale italiane del cinecomic DC è prevista per il prossimo 6 febbraio 2020.

Per ulteriori approfondimenti vi lasciamo all’analisi dell’ultimo trailer di Birds of Prey e alle ottime previsioni al boxoffice del cinecomic di Cathy Yan. Vi ricordiamo anche che rivederemo nel 2021 Harley Quinn in The Suicide Squad di James Gunn, anche se sarà scollegato dal film in uscita a febbraio.

Fonte : Everyeye