Nomine Rai, da Vespa arriva il vice di Coletta, Giovanni Anversa. Scoop Affari

Giovanni Anversa

A seguito del patatrac relativo allo spot di Porta a Porta a Matteo Salvini durante la partita Juventus-Roma complice una “svista della redazione”, per usare le parole di Bruno Vespa, quest’ultimo deve aver capito che – dopo l’addio dello storico capostruttura Gianvito Lomaglio a fine 2019 (clicca qui per leggere) – il programma d’informazione di Rai1 non può non contare su una figura di supervisore che si occupi proprio di evitare tali accidentali scivoloni (se sono davvero accidentali, andreottianamente parlando, ma tant’è).

Affaritaliani viene a sapere in anteprima che, nel talk di seconda serata di Rai1, sarebbe in arrivo quale responsabile editoriale Alessio Rocchi, ex Tg1, ex RaiNews e vicinissimo all’ex Presidente Rai Monica Maggioni, del cui staff egli era membro di fiducia, in attesa che all’Informazione della Prima Rete – e quindi anche nel programma di Vespa – approdi l’attuale vicedirettore di Rai3, ovvero Giovanni Anversa, a sua volta vicinissimo al nuovo direttore ad interim della Prima Rete Stefano Coletta.

Oltre a essere stato il vice di Coletta, Anversa vanta una nutritissima e celebrata carriera giornalistica e televisiva, ed è il attualmente capostruttura per l’informazione di Rai3 e diretto supervisore del campione mattutino di ascolti della Terza Rete Agorà, dunque conoscitore dei meccanismi del talk politico (benché il vespiano Porta a Porta sia un unicum nel suo genere, vista la personalità del conduttore che domina il programma in ogni suo aspetto). 

Il passaggio di Giovanni Anversa da Rai3 a Rai1 dovrebbe essere soltanto il primo dei tanti previsti, poiché è alquanto probabile (e fisiologico) che Coletta porti con sé in quel della Prima Rete i suoi più fedeli collaboratori (a discapito di quelli della gestione precedente), nonché qualche “suo” conduttore televisivo di successo, in primis Sveva Sagramola – il cui Geo insidia e spesso batte La Vita in Diretta. La Sagramola è data infatti per papabile presentatrice di UnoMattina Estate o de La Vita in Diretta Estate. E si parla anche di Serena Bortone, attuale conduttrice del suddetto Agorà, in partenza verso la Prima Rete. 

Tutto questo, sempre che il traballantissimo Governo M5s-Pd (Coletta è in quota dem ma anche vicino all’ex mastelliano, ex rutelliano, ex pecoraro-scaniano, ex Garante dell’Infanzia sotto gli auspici di Renato Schifani e Gianfranco Fini, ex presidente Unicef Italia e da qualche tempo grillino ma per quanto ancora non si sa Vincenzo Spadafora) non cada portando con sé elezioni anticipate e il paventato crollo di tutto il castello delle attuali nomine Rai, soffertissime e giunte troppo tardivamente (anche per il destino di chi le ha formalizzate, ovvero l’Amministratore Delegato Rai Fabrizio Salini). Con il temutissimo ritorno in Rai di Matteo Salvini con tutto il Carroccio. 

Fonte : Affari Italiani