Derby Roma-Lazio, Stadio Olimpico blindato: accessi separati per i tifosi e ordinanza anti-vetro

in foto: Immagine di repertorio

Si è svolto oggi, venerdì 24 gennaio, il tavolo tecnico in Questura in vista del derby che si svolgerà domenica 26 tra Roma e Lazio allo Stadio Olimpico. Il vicario della Questura di Roma, Rossella Matarazzo, ha illustrato le misure di sicurezza che si terranno per l’occasione. All’evento, infatti, dovrebbero partecipare circa 60mila persone. La partita inizia alle 18, con i cancelli aperti al pubblico dalle 15.30: non è escluso però, che se l’afflusso dovesse essere molto alto, possano essere aperti anche prima dell’orario previsto normalmente. Come per ogni derby, i tifosi sono invitati ad arrivare allo Stadio Olimpico tramite le direttrici tradizionali: Ponte Milvio per i laziali, e Ponte Duca D’Aosta/Ponte della Musica per i romanisti. Si tratta di una misura precauzionale per evitare che i supporters delle due squadre entrino in contatto, creando così spiacevoli incidenti prima dell’inizio della partita.

Derby Roma-Lazio, le misure di sicurezza per evitare incidenti

Cinque ore prima dell’evento, tutti i veicoli in sosta nella zona dello stadio saranno rimossi. Si tratta di Lungotevere Maresciallo Diaz, via Antonino di San Giuliano e via Macchia della Farnesina. Vietata anche la vendita di alcolici nella zona: non potranno essere acquistate bevande da asporto alcoliche da tre ore prima dell’incontro fino a due ore dopo la fine. Stessa cosa per le bottiglie in vetro, anche se contenenti analcolici. L’unica eccezione sono i generi alimentari di prima necessità confezionati esclusivamente in vetro. Sul posto, per verificare che nei pressi dello stadio non ci siano persone che girano con il vetro, e anche per evitare il fenomeno del bagarinaggio, sarà presente una task force composta da Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Polizia Locale Roma Capitale, coordinata dal dirigente della Divisione Polizia Amministrativa della Questura. Il coordinamento sarà curato dal Centro per la gestione della sicurezza dell’evento, istituito appositamente presso le sale della Questura di Roma.

Fonte : Fanpage