Inter, c’è un tesoretto per il mercato: 94 milioni di euro di possibili plusvalenze

La trattativa di mercato per Christian Eriksen è giunta al termine. Il centrocampista danese firmerà per l’Inter, che ha trovato l’accordo con il Tottenham e ha rinforzato in modo eccezionale la squadra di Conte. Nei giorni scorsi erano arrivati già Young e Moses e la settimana prossima verrà prelevato anche un attaccante, più Giroud di Llorente. Marotta e Ausilio piazzeranno un poker di acquisti in questo mercato di gennaio e nella prossima campagna acquisti cercheranno di rinforzare ulteriormente la squadra e da alcune cessioni potrebbero arrivare decine di milioni, ci sono 130 milioni di euro di potenziali incassi e 93,7 milioni di euro di possibili plusvalenze.

Icardi, Perisic, Joao Mario e Lazaro

In questi ultimi sei mesi l’Inter ha ceduto in prestito quattro calciatori che se saranno ceduti a titolo definitivo la prossima estate produrranno quasi cento milioni di euro di plusvalenze. Giocano in quattro campionati diversi ma sono di proprietà dell’Inter: Mauro Icardi, Joao Mario, Ivan Perisic e Valentino Lazaro. Tutti loro hanno una valutazione molto alta e se venissero riscattati al termine dei rispettivi prestiti porterebbero 130 milioni di euro al club di Suning, che potrebbe reinvestirli per migliorare ulteriormente la squadra.

Il tesoretto di mercato dell’Inter

Mauro Icardi potrebbe diventare un giocatore del Paris Saint Germain a titolo definitivo, se i francesi sborseranno 70 milioni di euro, mentre il Newcastle se vorrà prendere l’intero cartellino di Lazaro dovrà spendere 23,5 milioni di euro. Mentre il Bayern ha bisogno di 20 milioni per acquistare Ivan Perisic, mentre sono i 18 i milioni che la Lokomotiv Mosca deve spendere per Joao Mario. La somma è di 131,5 milioni di euro, mentre le possibili plusvalenze ammontano a 93 milioni di euro. La plusvalenza di Icardi sarebbe di 68,1 milioni di euro e sarebbe la più alta di sempre del club nerazzurro.

Fonte : Fanpage