Galaxy Z Flip, ormai si sa tutto sul nuovo pieghevole Samsung

Il nuovo modello a conchiglia avrà una doppia fotocamera da 12 megapixel e chip Snapdragon 855+

samsung galaxy z flip(Foto: LetsGoDigital)

L’appuntamento è fissato per il prossimo 11 febbraio poco prima del Mobile World Congress: il nuovo pieghevole Samsung Galaxy Z Flip dovrebbe salire sul palco assieme alla nuova gamma Samsung Galaxy S20 durante l’evento Unpacked che sarà organizzato in varie città del mondo. Tuttavia già ora, a tre settimane e mezza dal lancio è praticamente già tutto noto dal design all’hardware fino alle funzionalità, facciamo il punto.

Non si può che partire proprio dall’estetica, che viene ben rappresentata dai rendering come quelli in testa all’articolo, realizzato da LetsGoDigital. La scocca sarà compatta e la cerniera sarà piazzata a metà del lato lungo, riproponendo il form factor a conchiglia promoss0 dal Motorola Razr. Insomma, l’esperienza di Galaxy Fold ha insegnato e si punterà su più semplicità, solidità e praticità. Le colorazioni al debutto dovrebbero essere nero e porpora.

Lo schermo flessibile sarà naturalmente di natura organica, più precisamente un dynamic amoled accompagnato dalla tecnologia proprietaria ultra thin glass per la protezione. La diagonale sarà da 6,7 pollici con una risoluzione molto probabilmente full hd+; sul retro ci sarà anche un display secondario di servizio, che farà anche da “specchietto” per i selfie. Il lettore delle impronte si collocherebbe sul lato.

Il chip che governerà il sistema sarà uno Snapdragon 855+ e non il nuovo 865 come riportato da alcune fonti. Probabile che sarà accompagnato da una ram da 6 o 8 gb e uno spazio di archiviazione interno che dovrebbe partire da 256 gb, ma non è chiaro se saranno espandibili. La batteria da 3300 o 3500 mAh sarà ricaricabile senza fili velocemente a 15 watt con possibilità di condivisione della carica.

Il compartimento fotografico non sarà sorretto dall’imponente sensore proprietario da 108 megapixel sul retro quanto da un doppio sensore da 12 megapixel con il secondo occhio che dovrebbe essere un grandangolo. La fotocamera frontale dovrebbe assestarsi sui 10 megapixel.

Non resta che attendere l’11 febbraio per tutte le informazioni ufficiali, compresa soprattutto quella sul prezzo. Ecco gli altri smartphone più attesi del 2020.

Fonte : Wired