Pornhub ha un nuovo sistema per guardare video porno senza essere tracciati

Il portale di video a luci rosse lancia via Tor un sito mirror che permette di evitare tracker e guardare in anonimato i film per adulti

Pornhub lancia il suo sito mirror Tor fornendo una maggior protezione e anonimato ai suoi utenti (immagine: Gabriele Porro)

Pornhub ha creato un sito mirror per consentire ai suoi utenti una navigazione totalmente anonima tramite il browser Tor. Il portale per adulti ha così un sistema specchio attraverso cui guardare in pieno anonimato tutti i contenuti porno gratuiti.

Tor (The Onion Ring) è il browser che nasconde l’identità e la posizione dell’utente che lo sta adoperando, reinstradando i pacchetti di rete attraverso tre strati di nodi posti in diversi paesi. In questa maniera il browser neutralizza la capacità di un sito internet, o tracker di terze parti, di acquisire informazioni sull’utente che accede al sito. Pornhub si aggiunge quindi a Facebook, Bbc, New York Times e altre realtà che hanno da tempo dei siti mirror Tor accessibili tramite un Onion link.

Per accedere al sito mirror di Pornhub è necessario prima aver installato Tor, operazione eseguibile in pochi minuti dalla pagina di download del browser. PornHub ha dichiarato in un post sul suo blog che “la mossa serve a rafforzare la privacy degli utenti, garantire la sicurezza della rete e alleviare le preoccupazioni sulle abitudini di navigazione tra gli utenti lgbt le cui preferenze rimangono criminalizzate in alcuni paesi”.

Corey Price, vicepresidente di Pornhub, ha spiegato, inoltre, che la scelta di creare un sito accessibile in totale anonimato è avvenuta “poiché hacker e pratiche di sorveglianza compromettenti diventano preoccupazioni crescenti ed  è importante istituire salvaguardie interne per anonimizzare l’attività e la comunicazione online dei nostri utenti e mantenere le loro informazioni personali e l’impronta digitale libere da occhi indiscreti”.

Se l’utilizzo di Tor risulta troppo complesso, Pornhub dal 2018 ha messo a disposizione dei suoi utenti una Vpn gratuita fornendo così una una connessione crittografata che protegge la privacy e le informazioni personali dell’utente.

Fonte : Wired