Robert Downey Jr non rinnega il suo blackface in Tropic Thunder

La carriera di Robert Downey Jr, in questi giorni al cinema con Dolittle, ha avuto una svolta positiva nel 2008 con Iron Man e il suo ingresso nel Marvel Cinematic Universe. In quello stesso anno, però, un altro film ha rischiato di rovinarla, suscitando un vespaio di polemiche.

Per chi non lo ricordasse, stiamo parlando di Tropic Thunder di Ben Stiller, una satira hollywoodiana in cui RDJ si è esibito (come si può vedere nell’immagine in calce all’articolo) in un “blackface”, pratica considerata assolutamente tabù secondo i canoni della sensibilità odierna. Nel film Downey interpreta Kirk Lazarus, attore australiano seguace del Metodo che, dovendo interpretare un soldato nero in un film di guerra, si sottopone a un intervento chirurgico di “alterazione della pigmentazione” per scurire la sua pelle.

L’interprete di Tony Stark nel MCU appare così in blackface per la maggior parte del film, che ha provocato dibattiti e controversie. Intervenuto al podcast The Joe Rogan Experience per promuovere Dolittle, Robert Downey Jr, che in Dolittle è attorniato da un cast di prim’ordine, è tornato sull’argomento.

“Mia madre era inorridita” ha confessato. “Bobby, te lo dico, ho una brutta sensazione al riguardo. E io: Anch’io, mamma. Quando Ben mi chiamò per fare questa cosa, credo che Sean Penn ci avesse rinunciato o qualcosa del genere. Saggiamente, forse. Io ho pensato: Sì, lo farò, e lo farò dopo Iron Man. Poi ho iniziato a pensare: Aspetta un attimo, è un’idea terribile… E poi mi sono detto: Aspetta amico, sii pratico, dov’è il tuo cuore? E il mio cuore era… devo essere nero per un’estate nella mia mente, c’è qualcosa che mi attira. E l’altra cosa è che riesco a reggere all’ipocrisia degli artisti su ciò che pensano di dover fare in alcune occasioni, ascolto solo la mia opinione.”

Ad anni di distanza, Robert Downey Jr è convinto di aver fatto la scelta giusta. “Il 90% dei miei amici mi ha detto: Sei stato grandioso. Per me ha fatto saltare il tappo, ha sollevato il problema. Tropic Thunder è un film su quanto sia sbagliato il blackface.”

Dolittle sarà nei cinema italiani dal 30 gennaio, e al termine del film sarà meglio non aver fretta: conterrà infatti una scena post-credit.

Fonte : Everyeye