Scontrino elettronico: 6 app per mandare in pensione la vecchia cassa

Dall’applicazione che memorizza il prezzo dei prodotti a quella che fornisce le statistiche di vendita, ecco come abbracciare il nuovo corso del Fisco

Scontrino fiscale (Google Images)

Lo scontrino è diventato elettronico. Chi compra potrebbe addirittura non farci caso: riceverà in ogni caso una ricevuta che certifica il suo acquisto, una sorta di scontrino cartaceo di cortesia a cui ricorrere anche in caso di garanzia. Ma per chi vende o fornisce un servizio si tratta di una vera e propria rivoluzione: ogni transazione verrà comunicata in tempo reale via internet all’Agenzia delle entrate, che così avrà la misura di quanto incassa un’attività commerciale. Perché questo processo virtuoso abbia luogo c’è bisogno di un registratore di cassa speciale oppure di un’app da usare con lo smartphone o il tablet. Ce ne sono diverse, pensate non solo per i negozi, ma anche per i piccoli artigiani e chiunque abbia bisogno di emettere fattura. Eccone sei.

Cassa fiscale con iPad

È un’app che trasforma il tablet di Apple in un registratore di cassa: sviluppata da Intraweb, è infatti in grado di sostituire in tutte le funzionalità dei vecchi sistemi di gestione cassa. Consente anche statistiche e la possibilità di controllare diversi punti vendita da un unico centro statistiche, fare confronti in tempo reale e comparazioni in un clic, fino a gestire i riordini automatici quando la merce si esaurisce. E, last but not least, è predisposta per interagire con i sistemi per ricevere pagamenti via Apple Pay.

Nexi Smartpos

Sembra un tablet, ma è un moderno registratore di cassa che permette di accettare tutti i tipi di pagamento e di stampare lo scontrino di cortesia con la mini-stampante collegata. Entrambi i device hanno dimensioni ridotte e non ingombrano quanto le vecchie casse, soprattutto nella versione mini, poco più grande di un telefono per chi cerca un dispositivo portatile. A stampare lo scontrino in questo caso ci pensa la base, che funge anche da stampante.

SiScontrino

Anche in questo caso bastano un tablet o uno smartphone di ultima generazione per produrre lo scontrino elettronico. L’app oltre a emettere ricevute con aliquote Iva diverse, è compatibile con metodi di pagamento e permette di gestire sconti, resi, ecc. E per le farmacie c’è anche un modulo opzionale per la gestione della tessera sanitaria.

Ticketapp

Ticketapp Express è un software gestionale, creato dalla Passepartout di San Marino, per la gestione del punto cassa e dello scontrino elettronico, ma anche per chi ha bisogno di emettere fatture elettroniche, gestire clienti, fornitori, contabilità, magazzino e pagamenti. Dotato di interfaccia touch, permette di accedere immediatamente alle funzioni di emissione dei documenti (come corrispettivi, fatture, ordini e bolle) e alla gestione delle anagrafiche di clienti, fornitori, prodotti e servizi. Il target ideale sono micro imprese, startup, piccole attività commerciali, di servizi o artigianali.

QuiScontrino

È l’app di Buffetti che riproduce sullo schermo di un tablet Android la tastiera di un comune misuratore fiscale e funziona grazie al collegamento con una stampante fiscale. Ma oltre alle comuni operazioni di cassa, raccoglie le statistiche di vendita anche giorno per giorno.

Scloby

Si definisce “punto cassa touch” e permette di gestire da pc o tablet (iOs e Android) di gestire in tempo reale vendite, magazzino, statistiche e anche sistema di fidelizzazione dei clienti. Non manca la funzione Analytics, che analizza entrate e uscite, e permette di scoprire i prodotti preferiti dai clienti. Inoltre, come molte app simili, rispetto ai comuni registratori di cassa ha un vantaggio: memorizza l’importo dei prodotti in vendita e basta un solo clic per ottenere lo scontrino, senza bisogno di digitare la cifra intera.

Fonte : Wired