Ora la Lega chiede di digiunare per Salvini (ma c’è un motivo nascosto)

Dopo una campagna elettorale decisamente enogastronomica, la Lega ora invita i fan di Matteo Salvini a una iniziativa in cui il contrappasso risuona ferale: digiunare per protestare contro la messa in stato di accusa dell’ex ministro dell’Interno.

È stato infatti creato dallo stesso partito di Via Bellerio il sito Digiunopersalvini.it che invita i militanti del carroccio ad aderire all’iniziativa.

lega digiuno salvini sito-2

Testo asciutto, immagine del “Capitano” in posa francescana e l’invito a sottoscrivere un from in cui si manifesti l’intenzione a “digiunare per un giorno “in segno di solidarietà con Matteo Salvini che rischia il processo per il caso Gregoretti”.

“Rischia la galera per aver difeso la Patria” si legge sul sito che poi invita – non a caso – a lasciare molti dati personali, tra cui quella più ambita per nutrire la cosiddetta “Bestia”, l’apparato di comunicazione del Carroccio. Il sito infatti invita a lasciare la propria email che verrà poi – come si legge nel regolamento – usata anche per altri fini che esulano dalla capagna denominata “#digiunoperSalvini”.

Come si legge infatti i dati personali saranno altresì usati per: 

1. gestire la raccolta firme per la campagna denominata “#digiunoperSalvini”;
2. all’invio di materiale illustrativo, di aggiornamento sulle novità, iniziative e attività del Partito (materiale informativo e comunicazioni di promozione elettorale e politica, informazioni su manifestazioni, incontri, assemblee, dibattiti, conferenze, convegni e simili, pubblicazioni o altro, attraverso l’invio di posta tradizionale, posta elettronica, sms, mms o attraverso contatti telefonici) ed in generale a condividere proposte programmatiche di natura politica;
3. ad assolvere a specifiche richieste da parte dell’interessato;
4. all’accertamento, esercizio e difesa dei diritti di LpSP in sede giudiziale e stragiudiziale.

Fonte : Today