Red Hot Chili Peppers, Josh Klinghoffer dopo il ritorno di Frusciante: “Nessun attrito con la band dopo il mio abbandono”

Lo scorso mese è arrivato l’annuncio: John Frusciante è tornato a far parte dei Red Hot Chili Peppers. Il chitarrista, le cui vicissitudini artistiche hanno ispirato anche un libro, rientra e Josh Klinghoffer, che aveva preso il suo posto nel 2009, ha lasciato Anthony Kiedis e i suoi. 

Dopo poco tempo la sua “dipartita”, Klinghoffer rilascia un’intervista a Ultimate Guitar, nella quale parla a cuore aperto e risponde a uno domanda che tutti i fan della band si stavano facendo da un po’: in che rapporti è rimasto con i Red Hot? A quanto pare, buoni. “Ci sono problemi?“, chiede l’intervistatore: “Non credo. Non da parte mia“, risponde l’artista. 

Il chitarrista ha, inoltre, rivelato quali sono stati i momenti più belli con la band e quali sono le performance di cui va fiero. Sicuramente tra questi c’è l’assolo alla fine di “Dark Necessities“, che Josh reputa “buono“. E ancora: “Ho un debole per la canzone ‘Never Is a Long Time’, ma nessuno lo sa“, ha dichiarato. 

Nel frattempo, i Red Hot Chili Peppers hanno rivelato di essere al lavoro su un nuovo album con John Frusciante. Il batterista Chad Smith ha detto a Rolling Stone che sono tutti molto “entusiasti” che il loro vecchio chitarrista sia tornato all’ovile, e ha confermato che “i festival sono gli unici spettacoli in programma al momento“.

Fonte : Virgin Radio