Atac, abbonamenti e agevolazioni tariffarie: le novità del 2020

Il 2020 si apre con alcune novità in tema di mezzi pubblici, tra abbonamenti e agevolazioni tariffarie. Sul sito www.muoversiaroma.it sono riportare conferme e novità attive nel nuovo anno.

Muoversi a Roma, novità e conferme del 2020

Dall’inizio dell’anno è possibile richiedere l’abbonamento annuale gratuito “Card Over 70” per il 2020. L’agevolazione, che consente di viaggiare su tutti i mezzi gestiti da Atac (e Roma Tpl), è riservata ai cittadini ultrasettantenni residenti nella Capitale e con un reddito ISEE non superiore a 15.000 euro.
 
Oltre alla Card Over 70, anche per quest’anno sono state confermate le altre agevolazioni a favore dei soggetti più fragili. Fra questi ricordiamo l’abbonamento mensile agevolato per i disoccupati; l’abbonamento annuale per giovani (fino al mese del compimento del 20esimo anno di età) e gli studenti universitari (fino al mese di compimento del 26esimo anno, solo se iscritti agli istituti di istruzione post-secondaria).

Quindi, l’abbonamento annuale a contribuzione riservato agli invalidi civili, del lavoro, con diritto di accompagno e ai titolari di pensione o assegno sociale. Per le famiglie è stato previsto l’abbonamento annuale a quoziente familiare, riservato agli appartenenti a nuclei familiari con almeno tre figli a carico, oppure due figli di cui uno portatore di handicap.
 
Infine, sono disponibili anche l’abbonamento annuale per le categorie speciali riservato a rifugiati politici, perseguitati razziali, vittime di stragi del terrorismo o stragi di matrice terroristica.
 
Per tutti i bambini sotto i 10 anni, l’accesso sui mezzi pubblici nel territorio del comune di Roma è gratuito.
 
Nei giorni scorsi Roma Capitale ha annunciato, inoltre, che a partire da settembre 2020 tutti gli studenti con meno di sedici anni potranno usufruire di uno sconto di circa 70% sull’abbonamento annuale. Per l’elenco delle agevolazioni e le relative informazioni è sufficiente visitare il sito Atac (www.atac.roma.it) nella sezione “Titoli e Tariffe”.

Fonte : Roma Today