Virus cinese: nuovo caso a Seoul. Si teme l’epidemia legata al Nuovo Anno lunare

La vittima è una donna di 35 anni che ha visitato Wuhan, considerata l’epicentro dell’infezione. Oltre alla Corea del Sud e alla Cina, vi sono infetti in Giappone e Thailandia. A Wuhan registrate oltre 130 nuove infezioni e un altro morto. Rivelate infezioni a Pechino, Shenzhen e nel Zhejiang. La paura di una nuova Sars.

Pechino (AsiaNews) – Le autorità sudcoreane hanno confermato stamane la presenza del primo caso di virus cinese, originato nella città di Wuhan). Con i casi già segnalati in Giappone e Thailandia, si teme che il virus, simile alla Sars nel creare difficoltà respiratorie, si diffonda in tutta l’Asia, soprattutto in corrispondenza del Capodanno lunare. In questo periodo infatti, centinaia di milioni di cinesi si muovono per andare in vacanza all’estero o per tornare ai loro villaggi, incrementando le occasioni di infezione.

Il primo paziente in Corea del Sud è una donna di 35 anni, proveniente da Wuhan (Hubei), scoperta all’aeroporto con i sintomi di febbre e di difficoltà respiratorie. La donna è stata subito messa in quarantena e sono state approntate verifiche sui passeggeri ed equipaggio che hanno viaggiato con lei. La donna era già stata in ospedale a Wuhan per questi sintomi.

Intanto, le autorità cinesi hanno confermato che un’altra persona è morta per il virus, portando a tre il conto ufficiale delle morti. Essi hanno anche annunciato – per la prima volta – che vi sono infezioni in altre zone della Cina. La Commissione nazionale di sanità ha rivelato che sono state scoperte due persone infette a Pechino e una a Shenzhen. Altri casi sospetti, in attesa di conferme, sono otto persone a Shenzhen, messe in quarantena, e cinque nel Zhejiang.

Le autorità di Wuhan hanno dichiarato che nello scorso weekend sono state scoperte altre 130 e più di nuove infezioni, portando il totale a 198, nella sola città della Cina centrale.

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, il virus potrebbe essersi originato nel mercato dei frutti di mare o degli animali a Wuhan. Diversi esperti affermano che i contagiati sarebbero già oltre 1700 nella sola Cina.

Fonte : Asia