50 uffici spettacolari dove tutti vorrebbero lavorare

Sfoglia gallery 50 immagini

Il quartier generale del colosso degli affitti brevi a San Francisco è stato progettato dai designer della stessa Airbnb, in collaborazione con Wrns Studio e Idf Studio, per incarnare in un unico ambiente l’idea di condivisione degli spazi che sta alla base della compagnia. Con i diversi stili, gli uffici sono piccoli frammenti di mondo riuniti in un unico luogo. (Foto: Getty Images) Inaugurate nel 2018, le Amazon Spheres sono state progettate dallo studio Nbbj come grandi edifici a sfera dalla struttura interamente in vetro. In questo modo, i dipendenti possono lasciarsi ispirare da una vista a 360 gradi e da un ambiente che unisce funzionalità e spazi verdi, dato che gli uffici sono circondati da oltre 40mila specie di piante provenienti da tutto il mondo. (Foto: Mike Kane / Bloomberg via Getty Images) Circondati dalle immense distese dei Canyons dello Utah, gli uffici dell’azienda tecnologica Ancestry, progettati da Rapt Studio, hanno un design curato e molto ricercato per dare ai dipendenti uno spazio di lavoro stimolante, innovativo e aperto. (Foto: Jeremy Bitterman) A Vancouver gli uffici della compagnia che fornisce soluzioni per chat aziendali Slack sono disegnati dallo studio Leckie, e rappresentano un ottimo esempio di come si possa rendere molto accogliente anche uno spazio industriale attraverso l’uso di un materiale naturale come il legno. (Foto: Ema Peter) Spazi che uniscono design ricercato e ambienti industriali sono anche al centro del progetto che Rapt Studio ha pensato per gli uffici di Fender, il colosso delle chitarre che negli anni ha saputo affermarsi come sinonimo di musica rock in tutto il mondo. (Foto: Eric Laignel) Il quartier generale della piattaforma TripAdvisor, progettato dallo studio Baker Design Group, è strutturato attorno a un enorme atrio centrale che funge da luogo d’incontro su cui affacciano le postazioni singole e le diverse postazioni di lavoro. (Foto: Robert Benson) Progettato dallo studio Foster & Partners dell’archistar Norman Foster, l’Apple Park di Cupertino è uno spazio futuristico che unisce design e funzionalità all’interno di uno degli edifici circolari più grandi al mondo. (Foto: Carles Rabada on Unsplash) Anche il colosso dei social Facebook ha affidato il progetto del suo quartier generale a un’archistar, Frank Gehry e il suo studio, che hanno concepito gli ambienti con una totale continuità tra interno ed esterno, trasformando anche le terrazze in veri e propri spazi di lavoro e di relax. (Foto: Michael Short / Bloomberg via Getty Images) Gli spazi comuni colorati e pieni di dettagli verdi sono il vero fiore all’occhiello degli uffici dell’azienda Eatsy, che unisce artigianato e tecnologia in modo innovativo. La sede di Brooklyn è stata progettata dallo studio Gensler con un occhio particolare alla sostenibilità, uno dei punti centrali anche per l’azienda newyorkese. (Foto: © Garrett Rowland, courtesy of Gensler) Gli uffici del colosso del co-working WeWork a Manhattan sono tra i più raffinati ed eleganti della compagnia in tutto il mondo. L’enorme open space organizzato con piccole aree di lavoro è progettato direttamente dai designer della compagnia. (Foto: David ‘Dee’ Delgado / Bloomberg via Getty Images) Anche gli spazi che il colosso dei servizi finanziari Barclays ha deciso di dedicare allo sviluppo di prodotti per il settore fintech, all’interno del suo Innovation Lab di New York, sono concepiti come spazi di co-working. Qui, insieme all’esperienza dell’incubatore Techstars, Barclays ha creato un hub per imprese innovative in cui diverse compagnie lavorano fianco a fianco. (Foto: Christopher Goodney / Bloomberg via Getty Images) Gli uffici del social network delle fotografie Instagram a New York rispecchiano esattamente la dinamicità e l’estetica della compagnia. Immagini e insegne percorrono le pareti e negli ambienti si alternano sale riunioni e zone relax, con spazi anche aperti al pubblico. Il progetto è dello studio Gehry Partners. (Foto: Jeenah Moon / Bloomberg via Getty Images) La nuova sede del colosso degli orologi Swatch, da poco inaugurata a Biel / Bienna (Svizzera), è un edificio dalla forma allungata che si immerge perfettamente nel verde della valle circostante, con un particolare soffitto ad arco i cui materiali predominanti sono il legno e il vetro. Il progetto è stato affidato allo studio dell’architetto giapponese Shigeru Ban. (Foto: Stefan Wermuth / Bloomberg via Getty Images) Gli uffici del data center White Mountains, a Stoccolma ricordano i set dei film di James Bond. L’edificio nasce come bunker antiatomico e ora è gestito dalla società di servizi internet svedese Bahnhof, che ne ha fatto uno dei più grandi centri dati al mondo dopo il progetto di ampliamento realizzato dallo studio Albert France-Lanord Architects. (Foto: Jonathan Nackstrand / Stringer) La divisione creativa del colosso dell’arredamento svedese Ikea a Malmö è progettata dalle designer Nanna Lagerman e Nina Warnolf ed è arredata con il calssico gusto e la classica funzionalità dei mobili della casa produttrice. In questo caso l’ufficio è anche un perfetto showroom. (Foto: Marcus Lawett)


Fonte : Wired