Sanremo 2020, Salmo non ci sarà: “Mi sentirei a disagio”

Amadeus l’aveva fatto capire: “Non so se Salmo ci sarà”, aveva detto il conduttore e direttore artistico del Festival di Sanremo 2020, nonostante lui stesso avesse annunciato la presenza del rapper per la prima serata della kermesse. Oggi è arrivata la certezza che Salmo non ci sarà per motivi che – fanno sapere dalla direzione artistica del Festival – non hanno nulla a che vedere con le consuete polemiche che ogni anno accompagnano l’evento, ma per una scelta artistica comunicata da diversi giorni.

Sanremo 2020, perché Salmo non sarà tra gli ospiti del Festival

Probabilmente sulla decisione di Salmo può aver pesato anche la preoccupazione di una certa distanza tra la sua fanbase e il Festival come lui stesso ha raccontato in una storia di Instagram parlando di disagio. “Mi sono dimenticato di dirvi una cosa importante. Voglio ringraziare Amadeus e tutto lo staff di Sanremo per avermi invitato come super ospite”, ha dichiarato l’artista: “Non sarò presente al Festival di Sanremo, non me la sento, mi sentirei a disagio. Tra i due santi, Sanremo e San Siro, scelgo San Siro, quindi se volete venire a sentirmi nel posto giusto, con la gente giusta, venite il 14 giugno a San Siro“.

Gli amanti del rap che vedranno Sanremo non rimarranno però a bocca asciutta: proprio l’edizione di quest’anno vanta grande presenza del rap con Anastasio, Junior Cally e Rancore in gara tra i Big.

Fonte : Today