Uova biologiche contaminate, Ministero della salute annuncia ritiro dai negozi

Un nuovo avviso di richiamo di prodotti alimentari è stato lanciato nelle scorse ore dal portale del Ministero della salute nella sezione dedicata agli Avvisi di sicurezza e ai richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori. Questa volta il ritiro dagli scaffali dei negozi riguarda diversi lotti di uova biologiche a causa di un possibile rischio microbiologico per i consumatori. Nel dettaglio, il richiamo interessa una serie di lotti di uova prodotte dall’azienda agricola biologica “Olivero Claudio” nello stabilimento di via Rigrasso a Monasterolo di Savigliano, in provincia di Cuneo, in Piemonte, e vendute con lo stesso marchio. Il richiamo riguarda sia le confezioni da quattro uova sia quelle da sei uova ma anche le uova sfuse, tutte con data di scadenza fissata al prossimo 28 gennaio.

I lotti delle uova interessate dal richiamo sono cinque: 1A130120; 1A140120; 2A130120; 2C130120; 2C140120. Come recita l’avviso del Ministero della salute datato 17 gennaio e diffuso oggi, il richiamo di questi lotti si è reso necessario a seguito di controlli che hanno evidenziato la possibile contaminarne microbiologica del prodotto interessato. L’azienda non ha fornito altri dettagli sulla natura esatta della contaminazione delle uova. Il produttore ha già provveduto al ritiro dai negozi delle uova invendute ma come sempre, per chi avesse già comprato il prodotto, l’avvertenza è di non consumare le uova ma di restituirle al punto vendita dove sono state acquistate per ricevere un rimborso.


Fonte : Fanpage