Vitinia, sotto attacco le postazioni del book crossing: danneggiate decine di libri

Brusco risveglio per Vitinia. L’invidiabile primato del quartiere, che vanta una postazione di book crossing ogni mille abitanti, a qualcuno non piace. Nella notte tra venerdì 17 e sabato 18 sono infatti stati presi di mira gli arredi che i residenti utilizzano per scambiarsi dei libri.

Il book crossing nel parco

“La postazione che abbiamo realizzato in via del Risaro, purtroppo, viene divelta una volta al mese” ha raccontato Mario Pericolini, presidente del Comitato di Quartiere. Affaccia su un’area protetta, la riserva di Decima Malafede. Ed è un punto di ritrovo anche per ciclisti ed escursionisti che amano addentrarsi in quel lembo di campagna romana che confina con la Tenuta del Presidente. La casetta di legno che era stata costruita, è stata danneggiata.

Spazi d’aggregazione

La stessa sorte è toccata all’altra postazione, situata in via Copparo, l’unico giardino pubblico di Vitinia. E non è andata molto meglio neppure alla vecchia cabina della Telecom che i residenti hanno recuperato, dopo anni d’inutilizzo, per lasciarvi dei libri. “La bibliocabina è diventata un importante punto d’aggregazione – ha commentato il presidente del Comitato di Quartiere – lì abbiamo creato un gruppo di lettura che si riunisce una volta al mese, sceglie i libri da lasciare e ne approfitta per discutere delle questioni che riguardano Vitinia. L’ultima volta che ci siamo incontrati, pochi giorni fa, erano presenti trenta persone”.

I libri danneggiati

I volumi ospitati nella bibliocabina sono stati gettati a terra e con la pioggia, hanno finito per inzupparsi. Un gesto incomprensibile che si è svolto nel cuore della notte. Chi lo ha commesso si è preso la briga di percorrere più di un chilometro, perché le postazioni sono distribuite in maniera capillare nel quartiere. E lo ha fatto anche in salita. La postazione in via del Risaro è in una vallata ma le altri sono state dislocate sulle colline di Vitinia. 

Arriva una nuova postazione

“E’ un peccato che ci sia qualcuno che si diverte in questo modo. Però noi non ci arrendiamo ed anzi – ha promesso il presidente del Comitato di Quartiere – stiamo lavorando per realizzare il ‘forno book’, una nuova postazione”. Sarebbe la quinta. Il record di Vitinia, nonostante  i vandali, è destinato a consolidarsi.

Fonte : Roma Today