Porlezza, uomo di 45 anni arrestato: per anni avrebbe abusato di moglie e figlia

in foto: Immagine di repertorio

Un arresto nel comasco a cui è seguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere chiesta e ottenuta dal pubblico ministero Massimo Astori. È quanto accaduto nella giornata di venerdì 17 gennaio a Porlezza, in provincia di Como, dove un uomo di 45 anni è finito in manette in seguito a un’indagine lampo che ha permesso agli inquirenti di ricostruire una storia di vessazioni famigliari che proseguiva da diversi anni. L’uomo arrestato, di cui non è stata svelata l’identità onde evitare ripercussioni sui famigliari che l’hanno denunciato, è accusato di violenza sessuale nei confronti della compagna e della figlia piccola di quest’ultima. La notizia è stata confermata a Fanpage.it dalla caserma dei Carabinieri di Menaggio.

La ricostruzione dei fatti

Da quanto emerso il 45enne avrebbe abusato per anni della giovane figlia della sua compagna. Le indagini sono state avviate dopo la denuncia delle stesse donne vittime di violenza, che hanno affermato di subire da troppo tempo le angherie dell’uomo. Oltre all’abuso fisico si parla anche di ingiurie e umiliazioni di natura psicologica, perpetrate per tanti anni dall’uomo finito in manette. A rafforzare le dichiarazioni fatte alle forze dell’ordine c’è anche una testimonianza del figlio della donna.  L’uomo arrestato dovrà scontare in carcere il periodo che lo separa dal proseguimento della fase preliminare dell’indagine. Fanpage.it ha raccontato in queste ore di un caso analogo sempre in provincia di Como, dove un uomo di 49 anni è stato condannato in primo grado a sette anni e mezzo di carcere per i reati di maltrattamenti e violenza sessuale. L’uomo era accusato di aver sottoposto per anni la sua giovane compagna a violenze e umiliazioni.

Fonte : Fanpage