Taglia il braccialetto elettronico e sparisce, trovata davanti la baraccopoli

Ha tagliato il braccialetto elettronico sparendo. Sono stati gli agenti del Commissariato Casilin Nuovo a rintracciare la donna, destinataria del provvedimento restrittivo  della custodia in carcere.

La donna al momento del controllo degli agenti era in compagnia di un individuo di un uomo, all’interno di un’autovettura parcheggiata di fronte l’abitazione dove era ristretta agli arresti domiciliari, in via di Salone, nei pressi dell’omonima baraccopoli della periferia est della Capitale. 

La donna si era allontanata, pur non potendo, dalla propria abitazione, senza farvi più ritorno. Aveva tagliato il braccialetto elettronico, risultando cosi evasa, dal 2 dicembre dello scorso anno. È stata condotta in carcere presso l’istituto di Roma Rebibbia.

Sono invece stati gli agenti della Polizia di Stato della sezione Volanti ad arrestare un cittadino peruviano di 54 anni, che da controllo alla banca dati risultava avere un mandato di cattura internazionale per il reato di frode commerciale.

La persona veniva segnalata tramite il sistema di controllo alloggiati presso un hotel sito in via Magenta.

Fonte : Roma Today