Olli, arriva in Italia il primo bus a guida autonoma stampato in 3D

Innovazione: a Torino primo minibus elettrico a guida autonoma

È Torino la prima città italiana a sperimentare un minibus elettrico a guida autonoma. ‘Olli’ è stato costruito assemblando parti stampate in 3D e da oggi inizia il testing su strada: un periodo di prova di quattro mesi in cui lo shuttle svolgerà servizio di trasporto nel campus torinese dell’Onu Itcilo. La novità è stata presentata stamane alla presenza della ministra dell’Innovazione Paola Pisano e della sindaca Chiara Appendino. 

Da oggi i dipendenti e gli ospiti del campus Onu potranno spostarsi utilizzando Olli e, fino al prossimo maggio, il minibus a guida autonoma potrà così essere testato in condizioni di mobilità reali e simili a quelle di una strada cittadina.    La sperimentazione è il risultato di una sinergia internazionale tra Città di Torino, Itcilo, Reale Mutua e Local Motors e al contempo l’esito di una sfida tra città europea vinta lo scorso anno da Torino (assieme ad Amsterdam) per la selezione dei migliori contesti urbani di sperimentazione dello shuttle a guida autonoma.  È coinvolta nel progetto anche l’università di Torino con il suo centro per l’innovazione transdisciplinare ICxT. “Oggi a Torino vediamo il raggiungimento di un grande traguardo“, ha commentato la ministra Pisano. “Queste sperimentazioni sono importantissime a livello nazionale, sono la dimostrazione di cosa si può fare con la tecnologia”.     Per la sindaca Appendino, “è un grande successo per Torino e per il Paese: la città ha creato le condizioni per proporsi a livello internazionale come attrezzato laboratorio urbano per il testing di soluzioni tecnologicamente innovative, con forte attrattività per le imprese, a elevato impatto sociale e concepite con attenzione alla sostenibilità ambientale”.

Fonte : Affari Italiani