Si masturba con un tubo metallico ma resta incastrato per 5 giorni: 21enne operato d’urgenza

Tragedia sfiorata in Thailandia, dove un ragazzo di 21 anni, nel tentativo di masturbarsi con un tubo metallico, è rimasto incastrato per 5 giorni e ha rischiato la vita. E’ successo a Bangkok e la notizia ha fatto immediatamente il giro del mondo. Lo sfortunato protagonista della vicenda si trovava nel suo appartamento quando ha infilato il suo pene in una calza, che a sua volta ha infilato in un tubo metallico. A quel punto è rimasto incastrato per ben 5 giorni, dopo aver tentato in ogni modo di liberarsi. Non riuscendoci pur avendo provato ogni tipo di lubrificante, avendo parte della pelle del pene in decomposizione ed essendo diventato il dolore troppo insopportabile, è corso in ospedale.

I medici, dopo averlo sottoposto a tutte le analisi del caso, lo hanno operato. L’intervento è durato tre ore ed ha richiesto anche la presenza di un fabbro. Ma alla fine tutto si è risolto per il meglio. Il ragazzo è stato liberato e sta bene. “Il bullone e i dadi erano spessi 3 mm e abbiamo dovuto aprirli con una lama”, ha detto alla stampa locale il paramedico Akachai Buapathum. Ma il ragazzo ha rischiato grosso, ha spiegato invece il dottor Sitra Likisakul: “È molto pericoloso avere il pene in questa situazione per tre ore, figuriamoci cinque giorni”.

Fonte : Fanpage