John Cena elogia il potere dello storytelling di James Gunn in The Suicide Squad

Dopo un ruolo più di rilievo in Bumblebee del 2018, il 2020 è l’anno del grande salto per John Cena, che oltre a prestare la sua voce a uno degli animali del Dolittle con Robert Downey Jr. sarà anche protagonista dell’attesissimo Fast & Furious 9, per poi sbarcare al cinema nel 2021 in The Suicide Squad di James Gunn.

Discutendo proprio di tutti questi ruoli ottenuti nell’ultimo anno e mezzo, Cena ha rivelato le sue sensazioni ai microfoni di Collider, parlandone faccia a faccia con Steven Weintraub. Ha detto dunque l’attore: “Amico, è… non so davvero come tutto questo stia accadendo adesso. Voglio dire, sto promuovendo un film al fianco di Robert Downey Jr. e sto nel mentre girando anche un altro film, uno di supereroi, con James Gunn“.

Soffermandosi su The Suicide Squad ha poi continuato: “Leggendo la sceneggiatura la prima volta sono stato scaraventato via. Le prime 10 pagine sono già da sole un film completo. È davvero un film speciale. Questo perché il tizio che comanda l’intera nave è a capo della narrazione e dei personaggi a cui si collega e che spedisce in un viaggio davvero fantastico. Già quello che ha fatto con Guardiani della Galassia è stato speciale“.

E ancora: “L’obiettivo è quello di lavorare con persone che saltano ogni mattina fuori dal letto e vogliono svolgere il loro lavoro con passione. James Gunn è l’epitome di tutto questo. Si preoccupa così tanto di quello che sta facendo e credo lo abbia fatto specialmente quando si è messo a scrivere e a sviluppare l’intero progetto seguendo solo le sue regole. Ha scelto lui il franchise. In una certo senso ha scelto lui i termini e ora scommette tutto su se stesso e mi auguro che al pubblico possa piacere da vedere tanto quanto sta piacendo a noi da girare, perché è assolutamente fantastico“.

The Suicide Squad uscirà nelle sale americane il 6 agosto 2021. Vi lasciamo alla semi-conferma del ruolo di Peacemaker da parte di John Cena.

Fonte : Everyeye