IP lancia OPTIMO, il nuovo carburante a servizio dell’ambiente e dei clienti

Ugo Brachetti Peretti, a sinistra, e Daniele Bandiera, a destra, rispettivamente presidente e amministratore delegato di IP

Importante novità in casa IP. Sono stati infatti presentati oggi a Roma i nuovi carburanti OPTIMO , benzina e diesel. Si tratta di un carburante di qualità premium che però garantirà l’accessibilità a tutte le tasche in quanto avrà il costo del normale.  Un concetto e una rivoluzione che porterà a una netta diminuzione dei consumi, delle spese e delle emissioni.

L’obiettivo di OPTIMO

Con la diffusione a pieno regime di OPTIMO, IP si è data l’obiettivo di ridurre l’immissione in atmosfera di oltre 300.000 tonnellate di CO2 all’anno, equivalente a ridurre di oltre il 60% le emissioni complessive emesse dalle attività industriali del Gruppo. Il calcolo è stato effettuato a partire dalle stime emissive del parco circolante italiano effettuate dall’ISPRA nel National Greenhouse Gas Inventory. Ovviamente i risultati di riduzione sono espressi per la media del parco circolante, e possono variare a seconda delle tipologie e condizioni dei motori, oltre che per lo stile di guida adottato. 

Dove sarà disponibile OPTIMO

OPTIMO è già disponibile a partire da gennaio nelle stazioni di rifornimento di Lazio, Marche e Umbria e Abruzzo. Entro marzo arriverà in Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e nel secondo semestre del 2020 su tutto il territorio nazionale.

Piuttosto che offrire, come già fanno alcuni competitor, prodotti premium in aggiunta a quelli tradizionali e con una maggiorazione di costo tra i 10 e i 20 centesimi al litro, IP sostituirà con OPTIMO, per motori a gasolio e benzina, i carburanti tradizionali attualmente in commercio e lo offrirà allo stesso prezzo.

Qualità, sostenibilità e tracciabilità

Rinnovare è la parola d ordine e Optimo è, come afferma Daniele Bandiera, Amministratore Delegato IP, “una occasione che porta nuove opportunità” e arriva su due fronti molto caldi: da un lato offrirà tutela e attenzione all’ambiente, dall’altro significherà risparmio per il cliente perché l’obiettivo nelle parole di Ugo Brachetti Peretti, Presidente IP, è quello di “giocare una partita importante per il nostro mercato riuscendo a essere competitivi con tutti”. 

Qualità, sostenibilità e tracciabilità: questi sono i paradigmi e le regole del nuovo gioco. La qualità del prodotto permette una cura del motore in quanto rimuove le impurità presenti nel motore e lo mantiene pulito proteggendolo dalla corrosione, questo va a significare anche risparmio dei costi di manutenzione; sostenibilità che per il gruppo si impone come valore da seguire e che si traduce nella effettiva riduzione dei consumi di carburante di almeno del 2% diventando figlio diretto della missione del Gruppo IP: accessibilità e sostenibilità; tracciabilità, grazie alla presenza di un marker all’interno del carburante, sarà possibile tracciare la provenienza del carburante: Optimo si impone in questo senso come un player attivo contro il contrabbando e le truffe.

“Con l’acquisizione di TotalErg, esattamente due anni fa, siamo cresciuti in termini di volumi, risorse umane, presenza sul territorio, responsabilità sociale e ambientale. A non cambiare invece è la nostra missione, che è quella di far muovere gli italiani. Con OPTIMO vogliamo rendere tutti i nostri clienti, non solo quelli più abbienti, protagonisti del cambiamento in atto nella mobilità. Il lancio di OPTIMO, un carburante premium al prezzo del normale, consente a tutti di godere di benefici economici e di prestazioni, ma anche di contribuire concretamente alla salvaguardia dell’ambiente contenendo le emissioni di CO2. La transizione della mobilità non può essere un lusso per pochi”, ha dichiarato l’Amministratore Delegato di IP Daniele Bandiera.

Verso una mobilità più sostenibile

Il lancio di OPTIMO rappresenta per IP un passo importante nell’ambito di una più ampia strategia del Gruppo finalizzata ad agevolare la transizione ad una mobilità più sostenibile. In parallelo infatti il Gruppo ha messo in campo azioni concrete capaci di incentivare l’utilizzo di forme alternative di energia per la mobilità: IP negli ultimi anni ha siglato accordi strategici con Snam e Enel, e sta dotando le proprie stazioni di 200 nuovi impianti di rifornimento di gas naturale e di colonnine elettriche di ricarica fast e ultra-fast. Uno sviluppo coerente con la visione di un punto vendita che innova il suo ruolo, puntando a un’offerta multienergia, alla digitalizzazione dei pagamenti e a un’offerta di servizi non-energy (bar, ristorazione, lavaggi) più ricca.  

I nuovi carburanti OPTIMO di IP consentono una riduzione dei consumi di carburante di almeno il 2%. Il risultato è stato verificato da test svolti in condizioni standardizzate, secondo il protocollo adottato in Austria dalla direttiva per il risparmio energetico EEffG. 

Attendere qualche minuto: stiamo preparando il video...

Attendere qualche minuto: stiamo preparando il video… (0x988182b)

Fonte : Roma Today