Gorizia: otto appuntamenti con la Rosa più squisita

Un delizioso radicchio che fiorisce dʼinverno, dal sapore delizioso e dallʼaspetto sorprendente

Un ortaggio “difficile”, che fiorisce in pieno inverno, meglio se dopo qualche gelata o tra i fiocchi di neve portati dalla bora che in queste zone soffia forte. Ma la difficoltà di coltivazione viene compensata con un prodotto che oltre al sapore ha un aspetto fantastico: una bellissima rosa.

Dodici piccoli produttori – Il suo aspetto è quello di una rosa intinta nel carminio: la sua lavorazione è frutto di un’esperienza tramandata da secoli di incroci e tentativi che alcuni eroici produttori goriziani riescono a produrre in terreni scarni e glabri, a poche centinaia di metri da quello che era il confine con la Slovenia, sotto le alture del Carso, accanto al Collio, e in prossimità del freddo Isonzo, il fiume –dicono- più azzurro d’Italia.

Mesi e mesi di cure amorevoli – I produttori della Rosa di Gorizia hanno selezionato un ceppo di radicchio rosso, diverso da quello trevigiano: ha un sapore più vicino al dolce che all’amaro, gradevolissimo, croccante e sostanzioso, tanto che i vecchi goriziani lo mangiavano con un uovo sodo come primo piatto, ancora più gustoso se servito con i “ciccioli” quadrini di pancetta cotti in padella. Il prodotto, che ha un cugino altrettanto straordinario “Il radicchio Canarino” è diventato un must della cucina italiana e ha incuriosito prestigiosi chef internazionali, che hanno inserito la Rosa di Gorizia nel loro menù.

Otto ristoratori in lizza – Alcuni dei migliori goriziani hanno organizzato una serie di appuntamenti con la Rosa con questo calendario: venerdì 17 gennaio, a cena: Agriturismo Brumat; sabato 18 gennaio, cena: trattoria Al Ponte del Calvario; domenica 19 gennaio, pranzo: nella trattoria Alla Luna; giovedì 23 gennaio, cena  al ristorante Rosenbar; venerdì 24 gennaio, cena: trattoria Gostilna Primozic; sabato 25 gennaio, pranzo all’ osteria Ca’ di Pieri; venerdì 31 gennaio, cena: trattoria Turri; giovedì 6 febbraio, cena all’Antica Osteria Al Sabotino.

Per maggiori informazioni: www.larosadigorizia.com

Fonte : TgCom