Maxi incendio alla Benassi di Grugliasco, strade e case invase da fumo e cenere

Notte di paura nel Torinese dove un enorme incendio divampato in un’azienda che tratta di rifiuti riciclati ha provocato ingenti danni alla ditta ma anche notevoli disagi per residenti della zona e automobilisti di passaggio a causa dell’intensa nube di fumo nero e le abbondanti ceneri che si sono riversate nell’area. Il maxi incendio è divampato nella notte tra venerdì 10 e sabato 11 gennaio all’esterno di un capannone industriale alla periferia di Grugliasco, nella città metropolitana di Torino. Il rogo avrebbe interessato una società che tratta rifiuti di carta e un’azienda di trasporti in via Sibona. Secondo una prima ricostruitone dell’accaduto, l’incendio è divampato nelle prime ore di sabato, intorno all’una di notte, e ha interessato alcuni enormi cataste di carta e legno che erano accumulate nel cortile della ditta in attesa di essere lavorate. Fortunatamente in quel momento pare non vi fossero operai impegnati al lavoro e quindi non risultano feriti o intossicati.

Visto il materiale interessato, l’incendio ben presto è andato fuori controllo e le fiamme sono diventate così alte da essere notate a chilometri di distanza. Fortunatamente il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha impedito che il rogo uscisse dal perimetro dell’azienda. I pompieri sono stati impegnati sul posto con diverse squadre e hanno lavorato per ore per spegnere ogni focolaio. L’incendio è stato domato all’alba. I maggiori disagi però li hanno provocati la nube intensa e la cenere che per ore hanno invaso strade e balconi delle case della zona anche a chilometri di distanza. Sull’episodio stanno indagando ora i carabinieri di Rivoli per cercare di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto insieme ai vigili del fuoco.

Fonte : Fanpage