[SPOILER] Chris Terrio su una scelta del film: “Per noi Star Wars è come una fiaba”

Nonostante l’accoglienza piuttosto divisa, Star Wars: L’Ascesa di Skywalker è ancora tra i primi posti al boxoffice globale (con 1917 attualmente in testa). Adesso, Chris Terrio, co-sceneggiatore del fim, parla di una delle scene chiave del film, che coincindentalmente è anche una delle più discusse.

L’episodio IX ha in un certo modo “riscritto” la grande rivelazione dell’episodio VIII sui genitori di Rey, rendendo il personaggio interpretato da Daisy Ridley sì una “figlia di nessuno”, ma… per scelta.

I genitori della ragazza hanno infatti deciso di non svelare al mondo la loro vera discendenza, che risale invece all’Imperatore Palpatine. Rey è dunque l’erede legittima della Famiglia Reale del Lato Oscuro, essendo la nipote dello stesso Palpatine.

Per noi Star Wars è una fiaba. Due gemelli: uno è stato cresciuto come un contadino, l’altra come una principessa. Rey è come se fosse entrambi. Diventa una cercarottami su Jakku, ma è anche un membro della famiglia reale. È la discendente dell’Imperatore, è essenzialmente una Principessa del Lato Oscuro. Questo è un trope così antico. Mosè, ad esempio, era un uomo comune, cresciuto come un principe. L’intero concetto ha una grande forza mitologica per noi. Lei ha ereditato questo potere, ma alla fine sceglie di trasformare il suo lignaggio e decide che i suoi antenati sono gli Jedi, fondamentalmente. Infatti, se fate attenzione potete sentirlo, versi la fine, quando si odono le voci degli Jedi. Uno di loro dice ‘Noi siamo i tuoi antenati, ora’” racconta Chris Terrio in un’intervista con GQ.

Ma voi, cosa ne pensate? Vi è piaciuta come risoluzione? Fateci sapere nei commenti.

Fonte : Everyeye