PopCorn incastrato tra i denti gli provoca terribile infezione: necessaria operazione a cuore aperto

Una serata sul divano di casa in compagnia della moglie di fronte ad un film. Una serata come tante altre, che però era destinata a finire in modo tragico per Adam Martin, pompiere di Coverack, in Cornovaglia. Un piccolo chicco è infatti rimasto incastrato tra i denti dell’uomo procurandogli un’infezione che nel giro di qualche settimana si è aggravata, tanto da rendere necessario un intervento chirurgico salva-vita d’urgenza. È la testata Cornwall Live a raccontare la storia dello sfortunato incidente che ha sfiorato la tragedia.

L’uomo avrebbe provato a liberarsi del fastidioso pop corn incastrato tra i denti con il tappo di una bic e poi, non riuscendo a togliere il residuo alimentare, con del fil di ferro. Tuttavia, lo sfregamento contro le gengive di questi oggetti improvvisati ha finito per scatenare una fortissima infezione che è arrivata fino al cuore del pompiere, provocando una endocardite potenzialmente mortale.

Era passata circa una settimana da quella serata apparentemente tranquilla quando l’uomo ha iniziato a sentirsi poco bene. Inizialmente sembrava non essere altro che una comune influenza, in quanto i sintomi erano mal di testa, spossatezza e sudorazioni notturne: poi però Martin ha deciso di recarsi presso il suo medico e dalla visita è emerso subito un piccolo soffio al cuore. Nulla di allarmante, ma si è deciso di fare degli accertamenti. Dagli esami del sangue è emersa un’infezione in corso: nonostante gli antibiotici, le condizioni del pompiere non davano segni di miglioramento, tanto che l’uomo ha deciso di recarsi anche al Royal Cornwall Hospital.

Qui è emersa anche la presenza di uno strano ematoma sul piede e un dolore alla gamba che hanno poi condotto alla scoperta di una situazione molto pericolosa: era infatti in corso un’infiammazione dell’endocardio, la membrana di rivestimento interna del cuore, per cui si è rivelato necessario un intervento chirurgico d’urgenza. Martin è stato poi trasferito presso il Derriford Hospital, dove è stato sottoposto a una seconda operazione, a cuore aperto.

Ora Martin, completamente rimesso, commenta la brutta vicenda: “Mai avrei pensato che un popcorn avrebbe causato tutto questo. Quando i medici mi hanno detto che avrei avuto solo 3 giorni di vita, non potevo crederci. Se fossi andato da una dentista, tutto questo non sarebbe accaduto. Una cosa è certa: non toccherò mai più un popcorn in vita mia“.

Fonte : Fanpage