Oltre 70 migranti dispersi in mare, Alarm Phone: “Open Arms li ha cercati senza successo”

Ci sarebbero in mare circa settanta persone in difficoltà, che erano scappate dalla Libia su una barca di legno, di cui si sono però perse le tracce: “Un’altra barca con 60-75 persone ci ha chiamato dopo essere fuggita da al-Zawiyya in Libia. Le autorità sono state immediatamente avvisate”. Lo ha fatto sapere su Twitter Alarm Phone. “Open Arms è stata informata – ha aggiunto nel tweet il call center per i migranti – e li ha cercati, ma senza successo. Dove sono? Come stanno?”.

Un’ora prima Alarm Phone aveva lanciato un altro accorato appello: “Dopo aver ricevuto le loro coordinate gps, abbiamo informato le autorità di Italia e Libia, ma da allora abbiamo perso i contatti e non sappiamo che cosa sia successo loro”. Il call center era stato contattato oggi “da molte barche in pericolo nel Mediterraneo centrale. Con molte abbiamo stabilito solo contatti brevi, non siamo riusciti ad avere le coordinate e non conosciamo il loro destino. Temiamo respingimenti in Libia e naufragi”. 

Intanto la nave Open Arms, dopo i 44 migranti salvati oggi, ha soccorso in serata altre 74 persone, “donne, donne incinta, bambini e neonati, in stato di shock”. Si è trattato di un soccorso “molto complesso”, ha spiegato la ong spagnola, anche per la presenza di “una motovedetta libica con atteggiamento ostile. Due dei naufraghi, presi da loro a bordo, si sono lanciati in acqua e li abbiamo soccorsi”. 

Primo sbarco dell’anno a Lampedusa

Nel pomeriggio c’è stato il primo sbarco dell’anno a Lampedusa, con 97 migranti stipati su un barcone, avvistato stamattina a due miglia dall’isola. Ma nelle acque del Mediterraneo, a bordo delle navi delle due ong presenti nell’area, ci sarebbero altre 163 persone bisognose di un porto sicuro. Dall’inizio dell’anno a oggi i migranti arrivati sulle nostre coste sono stati 228 (contro i 53 dei primi dieci giorni dell’anno scorso) ma nelle ultime 24 ore gli avvistamenti si sono intensificati: a favorire le partenze probabilmente le condizioni meteomarine e l’evolversi delle tensioni e della situazione di instabilità in Libia.

Nuovo sbarco in Sardegna

Un nuovo sbarco di migranti si è verificato sulle coste del sud Sardegna. Questo pomeriggio i carabinieri hanno rintracciato otto algerini che erano appena arrivati in località Maladroxia, a Sant’Antioco, nel Sulcis Iglesiente. Gli otto Migranti, tutti uomini in buone condizioni di salute, si stavano allontanando forse per raggiungere il centro e poi spostarsi con i mezzi pubblici quando sono stati bloccati dai carabinieri. Dopo le visite mediche e le operazioni di identificazione, sono stati tutti trasferiti nel centro d’accoglienza di Monastir (Cagliari).

Fonte : Fanpage