Sondaggi Emilia-Romagna, Borgonzoni tallona Bonaccini: lo scarto di punti tra i due si è ridotto

Nell’ultimo giorno utile per divulgare rilevazioni in vista delle elezioni regionali in Emilia-Romagna del 26 gennaio, da un sondaggio dell’istituto Emg Acqua, effettuato nelle giornate del 7 e dell’8 gennaio, emerge che l’esponente del Pd Stefano Bonaccini è in leggero vantaggio sulla leghista Lucia Borgonzoni; ma le liste che sostengono i due principali candidati alla presidenza della Regione, secondo la rilevazione, sono pari.

Bonaccini, infatti, è indicato al 46,5% delle preferenze degli elettori, mentre Borgonzoni lo tallona con il 43,5%. Molto indietro appare invece il candidato del Movimento 5 Stelle Simone Benini, fermo al 6,5%. Nelle ultime tre settimane sembra insomma che la candidata espressa dal Carroccio abbia recuperato terreno. In un sondaggio effettuato prima di Natale, per esempio, la forbice tra i due maggiori candidati che si contendono la guida della Regione si è ristretto di parecchi punti: a metà dicembre infatti il governatore uscente dell’Emilia-Romagna poteva contare sul 47,2% delle indicazioni di voto, mentre la candidata leghista del centrodestra era data poco sopra il 40% (40,1%). Ora invece nel testa a testa Bonaccini risulta vincitore, ma con uno scarto più risicato.

Le liste che sostengono i due principali candidati sono invece al 45%. La Lega si confermerebbe primo partito in Emilia-Romagna, superando il Pd (la prima sarebbe 29,5%, la seconda arriverebbe al 28%). La lista ‘Bonaccini presidente’ è accreditata di un 12%, mentre le altre liste di centrosinistra sono date al 5%. All’8% è data Fratelli d’Italia, mentre Forza Italia al 4%, la lista civica di Lucia Borgonzoni al 3% e le altre allo 0,5%. Il Movimento 5 Stelle è segnalato al 7%, le altre liste al 3,5%.

Fonte : Fanpage