Dolomiti Superski, utenti degli impianti al +14% rispetto al 2018/2019

Con la fine delle festività natalizie e di fine anno, sono iniziate le classiche “settimane bianche” sulle Dolomiti. È questo il periodo caratterizzato da affluenze turistiche più moderate e costi del soggiorno minori grazie alle tariffe di  stagione. È questo però anche tempo di primi, seppur provvisori, bilanci relativi all’inizio stagione e al periodo di punta che orbita appunto attorno al Natale e al Capodanno. Per il carosello sciistico più grande al mondo, Dolomiti Superski, questo primo bilancio della stagione invernale 2019-20 è a dire poco eccezionale. Il periodo che va dall’apertura ufficiale degli impianti di risalita, occorsa il 30 novembre 2019 e il 6 gennaio 2020, festa dell’Epifania, fa segnare un incremento dei passaggi agli impianti del 14%, con i primi ingressi (utenti unici giornalieri) in crescita del 13% nei confronti della stagione scorsa, che già era stata una delle migliori di sempre. I motivi? “Sicuramente le copiose nevicate di metà novembre hanno fatto notizia e hanno risvegliato in tanta gente la voglia di montagna e di sci”, questa l’interpretazione di Thomas Mussner, Direttore Generale di Dolomiti Superski. È infatti facilmente constatabile, analizzando i dati storici, che le stagioni sciistiche partite con il paesaggio innevato, hanno fatto registrare risultati migliori, per lo meno in termini provvisori alle prime analisi dopo le feste. E la stagione 2019-20 in corso sembra confermare questo trend. Ottima è anche la performance dello skipass 6 giorni, uno dei cavalli di battaglia delle zone sciistiche delle Dolomiti, che al 6 gennaio 2020 è cresciuta del 3%, sottolineando e riconfermando che l’ospite tipo delle località in seno a Dolomiti Superski è prevalentemente un “resident guest” e non un visitatore o “mordi e fuggi”. E questo non può che fare bene al tessuto economico-turistico delle valli montane, che dalla marcata stanzialità del turismo traggono maggiori benefici. Con grande soddisfazione i responsabili di Dolomiti Superski accolgono anche i dati relativi agli skipass stagionali e al nuovo prodotto “Superski Family” alla sua seconda stagione in listino. Se lo stagionale Dolomiti Superski, che consente all’utente di fruire di tutti i 450 impianti di risalita nelle 12 zone sciistiche dolomitiche, con ben 1.200 km di piste a disposizione, è cresciuto del 7% assieme alla variante combinata “Superski Family”, la versione stagionale relativa alle singole valli ha altresì vissuto un aumento del 2,8%. Ciò dimostra che anche la popolazione locale, i proprietari di seconde case e gli ospiti fedeli (con più uscite durante la stagione) sono tornati a sciare di più – magari anch’essi sull’onda delle nevicate e del paesaggio invernale da favola, che quest’anno la fa da padrone. Spulciando le statistiche relative agli anni scorsi, Thomas Mussner rileva inoltre, che il 30 dicembre 2019 è stata la giornata di maggior affluenza, con ben 216.000 sciatori distribuiti sulle 12 zone sciistiche – il numero più alto degli ultimi 6 anni! Dati più che soddisfacenti questi, sia per gli impiantisti delle Dolomiti, che di riflesso anche per tutta la filiera turistico-invernale. Il meteo impeccabile durante il periodo natalizio ha reso ancora più piacevole l’esperienza in montagna, con temperature miti, cielo terso e tanto sole. Le giornate di forte vento, con conseguente interruzione del servizio di alcuni impianti di risalita, sono state solo due, mentre altre due hanno reso necessario sconsigliare gli spostamenti verso altre zone sciistiche. “Dobbiamo essere realistici, in quanto è fisiologico che i dati eccezionali dell’immediato dopo-feste si assestino su livelli più bassi con il proseguo della stagione” conclude Thomas Mussner mettendo le mani avanti, anche se un inizio scoppiettante come quello della stagione invernale corrente non può che essere di buon auspicio anche per i mesi a venire: meteo permettendo, la stagione sciistica numero 46 di Dolomiti Superski potrebbe entrare negli annali come una delle migliori.  

Fonte : Affari Italiani