Identificato il bimbo morto nel carrello di un aereo: aveva 14 anni

Veniva dalla Costa d’Avorio, si chiamava Laurent, aveva soltanto 14 anni e sognava una nuova vita in Europa. Ma purtroppo non ci è mai arrivato. Il piccolo è stato trovato senza vita nel carrello di atterraggio di un volo della compagnia aerea Air France. Da quanto riporta Le Figaro, ad identificarlo sono state le autorità ivoriane. Un caso che ha sconvolto l’opinione pubblica.

Identificato il bimbo morto nel carrello di un aereo

Ani Guibahi Laurent Barthélémy, era nato il 5 febbraio 2005 a Yopougon, un quartiere popolare di Abidjan, e frequentava la quarta classe, ha reso noto il ministero dei Trasporti del paese africano, precisando che l’identità dell’adolescente è stata confermata dai genitori. Le immagini delle telecamere di sorveglianza dell’aeroporto di Abidjan hanno mostrato Laurent mentre si aggrappa al carrello d’atterraggio al momento del decollo del volo Air France alle 22.55. Il governo ivoriano ha assicurato di aver preso misure di sicurezza per evitare che vi siano altri tentativi di questo genere.

Morti nel carrello d’atterraggio, non è la prima volta

Purtroppo non è la prima volta che un migrante muore cercando di arrivare in Europa, nascondendosi nel carrello di atterraggio di un aereo. Durante il viaggio in quota, la temperatura precipita a -50, rendendo impossibile la sopravvivenza. Secondo il ministro dei Trasporti Amadou Koné, citato dal quotidiano Fraternité Matin, Laurent potrebbe essere entrato nell’aeroporto scavalcando il muro di recinzione. Poi si sarebbe nascosto fra le piante per aggrapparsi infine all’aereo al momento del decollo.

Fonte : Today